18:02 16 Dicembre 2018
Matthias Platzeck

Politico tedesco propone “riavvio” dei rapporti tra Europa e Russia

© Sputnik . Nikolai Jolkin
Politica
URL abbreviato
191

In un'intervista con Märkische Oderzeitung il presidente del Forum russo-tedesco Matthias Platzeck ha chiesto una nuova architettura di sicurezza in Europa da costruire insieme con la Russia.

A suo parere l'attuale situazione internazionale richiede un "riavvio" delle relazioni con la Russia e il coinvolgimento diretto di Mosca al sistema di sicurezza europeo. Auspica inoltre nell'organizzazione in tempi brevi di una nuova conferenza sulla sicurezza e la cooperazione in Europa.

"Già da tanto tempo il discorso non riguarda se i russi modelleranno la loro società nel modo in cui pensiamo sia giusto. Non si parla di partnership, amicizia o cose simili. E' di nuovo un discorso di convivenza pacifica, se possiamo vivere fianco a fianco pacificamente in questo continente. Purtroppo siamo tornati a questo livello. Stiamo semplicemente vivendo la fine, come alcuni dicono, dell'era del liberalismo", ha sottolineato Platzeck.

Allo stesso tempo il politico ha criticato la Carta di Parigi firmata nel 1991, definendola un "libro di fiabe" che non rispecchia completamente le realtà contemporanee. In questo documento era delineato il programma di cooperazione internazionale, si mostrava l'impegno dei Paesi firmatari per la democrazia basata sul rispetto dei diritti umani sulla garanzia della prosperità globale, garantendo al tempo stesso la libertà economica e la giustizia sociale.

Platzeck ha inoltre toccato la situazione pericolosa che si è sviluppata in Ucraina dopo l'incidente nello stretto di Kerch. Crede che questo problema non possa essere analizzato isolatamente in vista delle imminenti elezioni presidenziali ucraine. L'introduzione della legge marziale seguita all'incidente è il segnale per cui Poroshenko ha iniziato ad attuare il suo piano elettorale.

Allo stesso tempo Platzeck ha messo in dubbio le responsabilità della Russia per questa situazione, non trovando ragioni per una provocazione da parte di Mosca.

"Serve parlare con razionalità: per Putin non è andata molto bene. Nelle settimane scorse la parte russa era focalizzata sull'incontro programmato con Trump e su Twitter Poroshenko ha apertamente dichiarato di essere contento di averlo fatto fallire", ha detto il politico.

Crede anche che in questa situazione la Germania dovrebbe chiedere ad entrambe le parti di mostrare moderazione e ridurre le tensioni.

"Spero che nei prossimi 3-4 mesi prima delle elezioni presidenziali in Ucraina non ci saranno ancora più grossi conflitti, in modo che dopo potremmo essere in grado di fare un passo indietro ed iniziare da capo", ha detto Platzek, aggiungendo che tutte le circostanze dell'incidente non sono ancora chiare.

Correlati:

Definite tempistiche dell'incontro tra Trump e Putin
Putin su governo ucraino: isteria e militarismo per giustificare ruberie e fallimenti
Putin ha spiegato l'incidente nel Mar Nero a Macron e Merkel
Trump annulla l'incontro con Putin in programma al G20
Putin sull'incidente nel Mar Nero: una provocazione del presidente ucraino Poroshenko
Tags:
Occidente, Geopolitica, Politica Internazionale, Cooperazione, Dialogo, Matthias Platzeck, Donald Trump, Petro Poroshenko, Vladimir Putin, Ucraina, Russia, Germania, Europa
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik