14:24 15 Dicembre 2018
La nave Azov della Flotta del Mar Nero

USA propongono di chiudere i porti europei a navi russe che vengono da Mar d’Azov

© Sputnik .
Politica
URL abbreviato
9428

L’ex ambasciatore degli USA in Ucraina John Herbst ha proposto di vietare alla navi russe provenienti dai porti del Mar d’Azov di entrare nei porti dell’Europa e degli USA. Questo è indicato nel rapporto del diplomatico a disposizione di RT.

Il rapporto è stato pubblicato sul sito dell'Atlantic Council del Centro americano non governativo alcuni giorni prima dell'incidente nello stretto di Kerch.

"Gli Stati Uniti e l'UE dovrebbero studiare attentamente le provocazioni del Cremlino nel Mar d'Azov e considerare una risposta adeguata. È possibile proibire alle navi russe che escono dai porti del Mar d'Azov di entrare nei porti d'Europa e negli Stati Uniti finché Mosca ostacola la navigazione ucraina lì", dice il documento.

Herbst ha anche invitato gli Stati Uniti e l'UE a considerare "l'uso proattivo delle sanzioni per scoraggiare una ulteriore aggressione del Cremlino".

"Finora, le sanzioni sono state utilizzate per punire il Cremlino per i peccati passati, ma possono anche essere usati per privarlo di una ulteriore aggressione", ha detto il diplomatico.

Il membro corrispondente dell'Accademia delle scienze militari, l'esperto di scienze politiche Sergey Sudakov ritiene che Washington sia direttamente collegata alle azioni dell'Ucraina nel Mar Nero.

"Difficilmente avremmo visto incidenti del genere se il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti non avesse supportato sistematicamente l'iniziativa della "burocrazia illecita negli ambienti dirigenti dell'Ucraina", ha detto l'esperto in un'intervista a RT.

In precedenza, il vice capo del ministero degli Esteri russo, Alexander Grushko, ha definito l'incidente nello Stretto di Kerch una deliberata provocazione, commessa per motivi politici interni.

Il 25 novembre, tre navi ucraine hanno attraversato illegalmente il confine russo, dopo di che sono stati arrestati.

Correlati:

Ucraina e USA si accordano per contrastare insieme il gasdotto Nord Stream-2
USA stanziano $200.000 per la popolarizzazione della cultura americana in Ucraina
Cosa può comportare la nuova crisi russo-ucraina
Kiev chiede di schierare base militare statunitense in Ucraina
Tags:
guerra, provocazione, Provocazione, UE, ambasciata, Cremlino, Mare d'Azov, Ucraina, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik