12:01 17 Dicembre 2018
Bandiere di Germania, Francia e UE

Media: Germania e Francia si oppongono a inasprimento sanzioni antirusse

© AFP 2018 / Tobias Schwarz
Politica
URL abbreviato
Incidente nello stretto di Kerch (39)
1120

La Germania e la Francia si sono opposte all’inasprimento delle sanzioni antirusse sullo sfondo dell’incidente nello stretto di Kerch, riporta il Welt citando fonti diplomatiche dell’Unione Europea.

Come scrive il quotidiano, ieri a Bruxelles si è tenuta una riunione segreta della commissione per la politica e la sicurezza, in cui i diplomatici di entrambi i paesi hanno dichiarato che ora è importante prendere "misure per rafforzare la fiducia". Secondo le fonti, le sanzioni non verranno applicate a loro.

I giornali riportano che i governi di Germania e Francia vogliono continuare gli sforzi diplomatici per mezzo dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, che potrebbe aiutare a risolvere la situazione nello stretto di Kerch.

La provocazione dell'Ucraina nello stretto di Kerch

Il 25 novembre le cannoniere ucraine Berdyansk e Nikopol e il rimorchiatore Yany Kapu hanno attraversato il confine marittimo russo. Secondo il servizio di sicurezza federale della Russia (FSB), le navi salparono verso lo stretto di Kerch, un accesso al Mar d'Azov, dove le navi furono sequestrate dalla Russia a causa della mancanza di risposta a una richiesta legittima di fermarsi.

Il 26 novembre a seguito dell'incidente il Parlamento ucraino ha approvato il decreto del presidente Petro Poroshenko di imporre la legge marziale in alcune regioni per 30 giorni.

La Russia ha aperto un procedimento penale per violazione del confine di Stato e ha proposto di discutere la situazione nel Mar D'Azov al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, ma la maggioranza dei votanti ha bloccato la richiesta.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha definito la situazione nello Stretto di Kerch una chiara provocazione: Kiev avrebbe violato le principali disposizioni del diritto internazionale secondo Lavrov. Ha notato che le azioni della Marina ucraina erano molto pericolose e minacciavano il movimento delle navi.

Commentando l'introduzione della legge marziale in Ucraina, Lavrov ha sostenuto che Kiev sta cercando di capovolgere una situazione che viene percepita dalla popolazione sempre più negativamente.

Durante l'incidente nello Stretto di Kerch la Russia ha agito secondo il diritto internazionale e le leggi nazionali, dal momento che ha reagito ad un'invasione di navi da guerra straniere nelle acque territoriali della Russia, ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

Tema:
Incidente nello stretto di Kerch (39)

Correlati:

In Crimea convalidato arresto per 12 marinai ucraini fermati nello Stretto di Kerch
Putin pronto a riferire ai leader del G20 su incidente stretto di Kerch
L'Ucraina esorta l'UE a introdurre nuove sanzioni contro la Russia
La Lettonia sostiene l'estensione delle sanzioni contro la Russia
Incidente nello stretto di Kerch
Tags:
Sanzioni, Sanzioni, sanzioni, UE, Germania, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik