11:15 17 Dicembre 2018
Украинский военнослужащий у флагов США и Украины на военных учений

Kiev chiede di schierare base militare statunitense in Ucraina

© AFP 2018 / Yurko Dyachyshyn
Politica
URL abbreviato
3111

Kiev negozia con gli americani, ma Washington non ha alcuna fretta di fare promesse ufficiali

Le autorità ucraine stanno preparando la prossima provocazione contro la Russia. Kiev cerca di convincere gli USA della necessità di schierare una base sul proprio territorio, comunicano a Izvestia due fonti all'interno degli organi di potere del paese. L'informazione è stata confermata dal deputato del Blocco di Petro Poroshenko Ivan Vinnik. Il parlamentare ha sottolineato che la presenza americana sarà in grado di garantire la sicurezza dell'Ucraina. Dopo l'incidente nello stretto di Kerch, la frequenza degli appelli da parte delle autorità di Kiev per l'aiuto ai partner esteri è aumentata significativamente, ma nessuno ancora promette qualcosa di ufficiale all'Ucraina. Mosca, a sua volta, ha il diritto di rispondere adeguatamente all'ennesima escalation della psicosi russofoba, ha detto il senatore Vladimir Dzhabarov a Izvestia.

A giudicare dalle dichiarazioni degli interlocutori di Izvestia nei circoli diplomatici ucraini, il paese, che diversi anni fa ha intrapreso il percorso di avvicinamento all'Occidente, ora è interessato nello schieramento sul suo territorio di una base americana a tutti gli effetti. Le autorità di Kiev prendono come esempio i loro vicini europei, di nuovo preoccupati per la "minaccia russa".

Vediamo che la Polonia sta attivamente negoziando lo spiegamento della base americana a causa della minaccia di Mosca. "Il nostro confine con la Russia è molto più esteso, quindi crediamo che anche noi dovremmo avere una base militare statunitense", ha detto una fonte di Izvestia negli ambienti diplomatici dell'Ucraina.

Un altro interlocutore ha aggiunto che finora stiamo parlando di negoziati dietro le quinte e tentativi di spiegare a Washington quale sia la necessità di creare una base militare. Secondo lui, questo problema è di particolare rilevanza sullo sfondo dell'escalation nel mare di Azov e del prossimo aumento di tensioni nelle relazioni tra Mosca e Kiev.

Il politico del partito al governo Blocco di Poroshenko, Ivan Vinnik, ha confermato a Izvestia che il tema dello schieramento di basi militari USA in Ucraina viene effettivamente discusso con la parte americana.

"Se parliamo di livello politico, viene condotto un dialogo con gli americani. Se parliamo giuridicamente, allora dovremmo probabilmente parlare per una più vicina integrazione dell'Ucraina nella NATO, ha detto il parlamentare. La base, ovviamente, è necessaria, è inevitabile. Perché altrimenti non possiamo garantire pienamente la nostra sicurezza a lungo termine in relazione alla politica della Federazione Russa.             

Secondo il parlamentare, la base militare fornirà sicurezza a lungo termine e aiuterà a risolvere alcune "questioni di deterrenza e opposizione militare". La sua posizione dovrebbe essere determinata "tenendo conto delle minacce militari che potrebbero sorgere nel paese", ha detto Ivan Vinnik. E possono sorgere, il deputato è sicuro, nell'est dell'Ucraina e nella penisola della Crimea.

"La base dovrebbe essere situata vicino a questi territori", ha detto Ivan Vinnik.

Tuttavia, nonostante il sostegno che gli Stati Uniti forniscono a Kiev, Washington non promette ufficialmente all'Ucraina, "poiché questa mossa aggraverebbe ulteriormente i rapporti con Mosca", ha detto a Izvestia una fonte dei circoli politici americani. L'ex consigliere del Pentagono, l'esperto militare Richard Weitz è d'accordo.

"Ci sono ragioni militari e diplomatiche per cui gli Stati Uniti non stanno attualmente valutando la possibilità di creare una base militare permanente in questo paese dell'Europa orientale", ha detto a Izvestia Richard Weitz, capo del Centro per gli studi politico-militari dell'Istituto Hudson. "Militarmente, qualsiasi base sarebbe estremamente vulnerabile a un potenziale attacco di rappresaglia russo". Pertanto, è più sicuro mantenere truppe e attrezzature in un altro posto dove possano essere meglio protetti.

Dal punto di vista diplomatico, molti paesi europei della NATO, così come la Russia e i suoi alleati della CSTO, percepirebbero l'iniziativa di creare una base come una provocazione. Pertanto, possiamo piuttosto aspettarci la continuazione della rotazione delle forze americane per le esercitazioni congiunte con gli ucraini, ha concluso lo scienziato politico.

La Russia dubita anche che gli Stati Uniti costruiranno effettivamente una base militare in Ucraina. Secondo il primo vice capo del comitato del Consiglio della Federazione per gli affari internazionali, Vladimir Dzhabarov, una tale mossa sarebbe sconcertante per molti americani, compresi gli attuali politici.

"Sorge immediatamente la domanda: chi finanzierà il mantenimento di tale base? Gli americani a loro spese? È inutile. L'Ucraina non ne è in grado, la situazione economica ora semplicemente non lo consente. Anche in Polonia, alcuni già dubitano che abbiano bisogno di una base. (…)  Inoltre, una cosa è mettere contro Russia e Ucraina, un'altra è mettersi in mezzo in prima persona. Questo è solo un desiderio, non c'è un vero rinforzo per tali "affermazioni". La Russia, naturalmente, ha il diritto e la capacità di rispondere a tali azioni, in Ucraina ora è in corso solo un'altra escalation di psicosi russofoba.

La retorica militante di Kiev non contribuisce alla pace e al benessere in questa regione, riconosce Franz Klintsevich, membro del Comitato per la difesa e la sicurezza del Consiglio della Federazione.

"Stanno giocando col fuoco. Poroshenko e i suoi associati stanno cercando di mantenere il potere con l'aiuto delle provocazioni e aumentano la tensione nelle relazioni russo-ucraine", ha detto a Izvestia. "Il cinismo dei politici in Ucraina sta per finire".

Correlati:

Unione Europea ed Ucraina, ovvero il peso di un’alleanza insostenibile
Nuova Crisi Russo-Ucraina? No, tutta una questione interna
L'Ucraina esorta l'UE a introdurre nuove sanzioni contro la Russia
Tags:
Fascisti in Ucraina, Relazioni Russia-Ucraina, Rapporti Russia-Ucraina, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik