05:44 13 Dicembre 2018
Flight training of Sukhoi SU-25 crews in Primorsko-Akhtarsk

Su-25 russi pattugliano stretto di Kerch a causa di provocazioni dell’Ucraina

© Sputnik . Vitaliy Timkiv
Politica
URL abbreviato
3540

Gli aerei d’attacco al suolo russi Su-25 pattugliano la regione dello stretto di Kerch a causa delle azioni della marina Ucraina, riporta un corrispondente di Sputnik.

In precedenza, verso le 7:00 del mattino, tre navi ucraine hanno violato il confine di stato della Russia e si sono dirette verso lo stretto di Kerch. Dopo di ciò, l'Ucraina ha accusato la Russia di aver speronato il rimorchiatore, cosa che avrebbe danneggiato il motore principale e lo scafo della nave.

Alle 11:30, altre due navi blindate d'artiglieria classe Gyurza sono avanzate dal porto di Berdyansk, ma navi militari russe e una nave da carico hanno bloccato l'accesso allo stretto.

Il primo ministro della Crimea Sergey Aksyonov ha detto che la provocazione delle navi russe nel mar Nero è stata organizzata dai padroni occidentali del regime di Kiev.

"Non è un caso che i politici europei e americani abbiano espresso preoccupazione per la situazione nel Mar d'Azov negli ultimi mesi: l'Ucraina, in quanto paese privo di sovranità e sotto controllo esterno, è uno strumento per alimentare le tensioni internazionali", ha scritto Aksenov sulla sua pagina Facebook.

Allo stesso tempo, secondo lui, Kiev è il principale responsabile delle azioni dei trasgressori delle navi.

"Sono gli interessi dell'Ucraina che soffriranno a causa di queste azioni come è già accaduto dopo il sequestro illegale dell'equipaggio della nave Nord", ha aggiunto Aksenov.

Correlati:

L'Ucraina ha inviato rinforzi alle tre navi nel Mar Nero
FSB: lo scopo della provocazione della Marina ucraina
Tre navi della Marina ucraina hanno attraversato il confine russo
Tags:
Pattugliamento, Su-25, Aviazione, Marina Militare, Capo della Crimea Sergey Aksyonov, Crimea, Mare d'Azov, Kerch
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik