18:44 13 Dicembre 2018
Russian Foreign Minister Sergei Lavrov at the 73rd session of the UN General Assembly at the United Nations headquarters in New York.

Lavrov: “in USA ossessione per le sanzioni è diventata paranoica”

© Sputnik . Roman Makhmutov
Politica
URL abbreviato
2121

Le relazioni tra Mosca e Washington rimangono ostaggio degli scontri nell'élite politica americana, mentre l'ossessione statunitense per le sanzioni è diventata paranoica, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in un'intervista all'agenzia di stampa italiana Agi.

"Mosca rimane predisposta per delle relazioni normali e costruttive con Washington. Tuttavia, fintanto che rimangono ostaggio delle lotte nell'élite politica americana, molti dei loro rappresentanti non sono timidi nel giocare la "carta russa" per i loro scopi, comprese le campagne elettorali", ha detto Lavrov.

Secondo lui, le basi dei legami creati nei decenni precedenti, sono state "già gravemente danneggiate da (ex presidente degli Stati Uniti) Barack Obama, e continuano a peggiorare". "L'enorme potenziale della cooperazione non viene utilizzato, il che ostacola la soluzione di molte questioni urgenti non solo bilaterali, ma anche dell'agenda internazionale", ha affermato.

"Mosca è aperta a costruire una partnership reciprocamente vantaggiosa con Washington. Tuttavia, dovrebbe essere basata sui principi del rispetto e della considerazione degli interessi reciproci. Continuiamo a non vedere la comprensione di questo con i nostri partner americani. "Tuttavia, speriamo che il buon senso prevalga a Washington alla fine", ha detto Lavrov.

 

 

Correlati:

Le sanzioni Usa e l' affossamento dell'ordine mondiale imposto da Washington
Banca Centrale Russa adotta misure per difendere sistema finanziario da nuove sanzioni USA
Ambasciatore USA: gli Stati Uniti si aspettano nuove sanzioni dall'UE contro la Russia
In arrivo nuove sanzioni contro la Russia per le elezioni nel Donbass
Tags:
Sanzioni, Diplomazia Internazionale, Sanzioni, Diplomazia, crisi diplomatica, sanzioni, il ministero degli Esteri, Sergej Lavrov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik