10:08 16 Dicembre 2018
Vladimir Putin

Putin: risponderemo in modo inatteso all'uscita USA dal Contratto missilistico

© Sputnik . Sergey Guneev
Politica
URL abbreviato
3402

La Russia non lascerà senza risposta l'uscita degli Stati Uniti dal Trattato sui missili a medio e corto raggio, ha detto il presidente Vladimir Putin.

"Lo sottolineo di nuovo: siamo pronti a dialogare con i partner americani per questa questione fondamentale e speriamo che reagiscano con piena responsabilità.

Perché la decisione di uscita dal citato contratto, sicuramente, non può rimanere e non rimarrà senza risposta da parte nostra", ha detto Putin, che ha ricordato che l'esercito russo possiede armi ipersoniche, capaci di superare qualsiasi sistema anti-missilistico.

Secondo lui, Mosca è stata costretta a svilupparle dopo l'uscita unilaterale di Washington dal trattato sulla difesa missilistica. A questo proposito, il leader russo ha sottolineato che il paese non può e non deve farsi coinvolgere in una corsa agli armamenti: "abbiamo l'obbligo di fornire uno sviluppo equilibrato dell'esercito e della marina, che sono stati in grado di neutralizzare eventuali minacce potenziali con calcoli flessibili, che costituiscono per il bilancio soluzioni efficaci".

Nel mese di ottobre, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, riferendosi alla violazione dell'accordo da parte della Russia e all'accumulo di armi della Cina, ha annunciato l'intenzione di uscire dal trattato missilistico. Il contratto è stato firmato dall'Unione Sovietica e dagli Stati Uniti nel 1987. L'accordo vieta ai partecipanti di produrre, sperimentare e distribuire missili balistici a medio e corto raggio, usabili da 1000 a 5500 chilometri e da 500 a 1000 chilometri di distanza, e obbliga le parti a eliminare i lanciatori.

Correlati:

Putin: TurkStream non è contro nessuno
Cremlino ritiene che l’incontro Putin Trump sarà dettagliato
Prevista visita di Putin in Italia nella prima metà del 2019
Tags:
armamenti, Missili, Contratti, Vladimir Putin, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik