09:29 16 Dicembre 2018
Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan s'incontrano a Istanbul.

Putin a Istanbul per completamento Turkish Stream

© Sputnik . Alexei Druzhinin
Politica
URL abbreviato
491

Previsto l'incontro tra il presidente russo ed Erdogan. I due parleranno anche di Siria e di Iran.

Il presidente russo Vladimir Putin è in visita oggi a Istanbul per partecipare alla cerimonia di completamento del gasdotto TurkStream. Secondo il servizio stampa del Cremlino, Putin insieme al suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan guarderà la conclusione della costruzione TurkStream in video.

Il progetto del TurkStream prevede la costruzione di un gasdotto composto da due rami, ciascuno con una capacità di consegnare 15,7 miliardi di metri cubi (554 miliardi di piedi cubi) di gas all'anno. La prima tratta porterà il gas attraverso il Mar Nero direttamente in Turchia, mentre l'altra attraverserà il territorio turco fino al confine occidentale, trasportando gas naturale verso i paesi del sud e sud-est dell'Europa.

UN PROGETTO CRUCIALE PER LA SICUREZZA ENERGETICA DELLA TURCHIA

Emre Ersen, professore associato al Dipartimento di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali dell'Università di Marmara, ha detto a Sputnik che il gasdotto svolgerà un ruolo cruciale per garantire la sicurezza energetica della Turchia.

"Sostituirà il gasdotto occidentale che attualmente trasporta il gas russo in Turchia attraverso una serie di paesi di transito, tra cui l'Ucraina. Ankara è preoccupata per le possibili interruzioni di gas attraverso questa via a causa dei problemi irrisolti tra Mosca e Kiev. Pertanto, la prima linea di TurkStream ha lo scopo di eliminare le preoccupazioni di Ankara riguardo a questo problema, poiché ora consegnerà direttamente il gas russo alla Turchia", ha detto Ersen aggiungendo che il gasdotto rafforzerà anche la posizione della Turchia come corridoio energetico in Eurasia.

L'esperto ha sottolineato che il gasdotto TurkStream è importante anche per la Russia, fornendogli varie rotte per il trasporto del gas verso l'Europa.

"La seconda gamba di TurkStream che deve ancora essere costruita è particolarmente importante per la parte russa perché Mosca mira a scavalcare l'Ucraina entro la fine del 2019, pur mantenendo la sua forte quota nel mercato europeo del gas", ha osservato il professore. Ersen ha concluso che sia Mosca che Ankara considerano TurkStream come un progetto vincente per tutti. "Il gasdotto TurkStream è un progetto estremamente importante per l'approfondimento dei legami economici tra Ankara e Mosca", ha aggiunto l'esperto.

NEGOZIATI PUTIN-ERDOGAN

Ersen ritiene che, oltre alle questioni energetiche, i leader russi e turchi discuteranno anche la situazione nella zona di de-escalation Idlib in Siria.

"Questo sarà il terzo incontro faccia a faccia tra i due leader in un mese, ma questa volta penso che il punto principale all'ordine del giorno sarà l'energia piuttosto che la Siria. Tuttavia, credo che discuteranno principalmente la questione di Idlib, dato che Mosca non è attualmente soddisfatta dell'attuazione dell'accordo fatto con Ankara il 17 settembre", ha detto l'esperto.

Ersen ritiene inoltre che le parti discuteranno le loro preoccupazioni sulle attività degli Stati Uniti nella repubblica araba dilaniata dalla guerra.

"Entrambi i paesi sono preoccupati per le attività politiche e militari degli Stati Uniti per rafforzare la loro influenza nell'est del fiume Eufrate. Ankara è particolarmente preoccupata per i legami degli Stati Uniti con le unità di protezione del popolo curdo (YPG). Pertanto, penso che i due leader utilizzeranno questo incontro come un'opportunità per discutere la loro posizione anche su questi temi," ha aggiunto Ersen. 

SANZIONI IRANIANE

Secondo l'esperto, Putin ed Erdogan discuteranno anche della decisione degli Stati Uniti di imporre nuovamente sanzioni all'Iran.

"La Turchia è inclusa nell'elenco dei paesi da esentare dalle sanzioni iraniane, anche se questa sarà un'esenzione temporanea, come indicato anche da Washington. Pertanto, la posizione di Ankara su questo tema è più vicina a Mosca e ai paesi dell'Ue, che sono anche contro la decisione degli Stati Uniti di reintrodurre sanzioni contro Teheran", ha detto Ersen il quale ha aggiunto che sia la Russia e la Turchia sono contrari all'isolamento dell'Iran nella regione del Medio Oriente. 

Correlati:

Definiti i tempi per il lancio del gasdotto Turkish Stream
In Europa si fa la fila per il Turkish Stream
Putin: “un prolungamento del Turkish Stream potrebbe passare per l’Ungheria”
Tags:
Turkish Stream, gas, Recep Erdogan, Vladimir Putin, Turchia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik