10:15 17 Dicembre 2018
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu

Netanyahu ringrazia gli Stati Uniti per aver votato contro la risoluzione sul Golan

© REUTERS / Ronen Zvulun
Politica
URL abbreviato
7217

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha ringraziato gli Stati Uniti per il voto delle Nazioni Unite contro la risoluzione che condanna l'occupazione dello Stato ebraico delle Alture del Golan, ribadendo che i territori resteranno sotto il controllo israeliano per sempre.

Per la prima volta gli americani hanno scelto di rinunciare all'astensione nella discussione di una mozione nella quarta commissione dell'Assemblea Generale ed hanno votato a favore di Israele.

"Giovedì l'ambasciatore americano in Israele David Friedman mi ha informato della decisione degli Stati Uniti di votare contro la tradizionale risoluzione che ci condanna per la nostra presenza sul Golan. E' successo davvero," — ha affermato oggi il premier Netanyahu nel consiglio dei ministri.

"Vorrei ringraziare il presidente Trump e l'ambasciatrice Nikki Haley per questo voto importante e giusto, completamente in linea con la mia politica: Israele rimarrà per sempre sulle alture del Golan, le alture del Golan rimarranno per sempre nelle nostre mani", ha aggiunto Netanyahu.

Il documento contro cui gli Stati Uniti hanno votato definisce Israele una potenza occupante e la esorta ad abrogare i decreti che stabiliscono le sue "leggi, la giurisdizione e il controllo" sul Golan.

Correlati:

Polizia israeliana reprime proteste della comunità drusa nelle Alture del Golan
Netanyahu parla del futuro delle alture del Golan
Ambasciatore d'Israele in Russia esclude restituzione Alture del Golan alla Siria
Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, ONU, Donald Trump, Nikki Haley, Siria, Medio Oriente, Israele, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik