16:42 16 Dicembre 2018
Il vice presidente statunitense Mike Pence

Pence minaccia guerra fredda contro la Cina

© Foto : Matthias Schrader
Politica
URL abbreviato
6116

Se la Cina non cambierà il suo comportamento, affronterà una guerra fredda totale con gli Stati Uniti e i suoi partner, ha detto il vicepresidente Usa Mike Pence in un'intervista al Washington Post.

Ha consigliato a Pechino di effettuare cambiamenti su larga scala nelle attività economiche, militari e politiche, definendola "la migliore, se non l'ultima, possibilità".

"Penso che dipenderà molto dall'Argentina", ha aggiunto Pence, riferendosi al previsto incontro di Donald Trump con Xi Jinping a Buenos Aires al vertice del G20 di fine novembre.

Alla domanda su cosa succederebbe se Pechino non si recherà all'incontro, Pence ha risposto: "Allora che sia così". Gli Stati Uniti sono pronti ad aumentare la pressione economica, diplomatica e politica sulla Cina, ha osservato Pence.

Crede che l'economia americana sia abbastanza forte da resistere a un'escalation, mentre i cinesi sono "meno stabili". "Crediamo davvero che in ogni caso siamo in una posizione di forza", ha concluso il vicepresidente aggiungendo che Washington potrebbe "raddoppiare" i dazi.

La scorsa settimana, il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha dichiarato che gli Stati Uniti non vogliono una guerra fredda con la Cina.

Correlati:

Pompeo: Gli Usa non stanno cercando una nuova "Guerra Fredda" con la Cina
Generale USA: “alta probabilità guerra con Cina”
Ministero Esteri: Cina non tollera ricatto USA su adesione a Trattato INF
Tags:
Relazioni Internazionali, relazioni bilaterali, relazioni diplomatiche, relazioni diplomatiche, G20, Donald Trump Jr, Mike Pence, Presidente cinese Xi Jinping, USA, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik