03:34 29 Ottobre 2020
Politica
URL abbreviato
451
Seguici su

Gli eurodeputati hanno preparato una risoluzione in cui affermano di essere scioccati dalla grande quantità di armamenti prodotti nei Paesi della UE che sono finiti a disposizione dei terroristi in Iraq e in Siria e propongono un'inchiesta.

La bozza del documento sulle esportazioni di armi è stata approvata dalla commissione per gli Affari Esteri e presentata questa settimana per la discussione nella sessione plenaria dell'Europarlamento a Strasburgo.

In uno dei paragrafi della risoluzione si propone di fissare la formulazione secondo cui "il Parlamento europeo è scioccato dal volume di armi e munizioni prodotte nella UE ritrovate nelle mani dell'ISIS in Siria e Iraq".

Allo stesso tempo la mozione "rileva l'incapacità di Bulgaria e Romania di perseguire efficacemente una posizione comune in materia di riesportazione in contraddizione con i certificati degli utilizzatori finali" e invita questi Paesi a fornire spiegazioni.

La mozione propone inoltre che in futuro i Paesi membri della UE "neghino la licenza di esportazione se esiste un chiaro rischio che la tecnologia o le attrezzature militari da esportare possano essere riesportate".

"L'Europarlamento invita tutti i Paesi membri a rinunciare a transizioni simili in futuro, in particolare negli Stati Uniti e in Arabia Saudita", si afferma nel documento.

La bozza contiene anche una clausola che dichiara che "il Parlamento europeo decide di avviare un'inchiesta sulla relativa questione".

Correlati:

A Meyadin trovato deposito di armi dell'ISIS di produzione occidentale
Rivelazioni shock da oppositore di Assad: USA vendono armi all'ISIS tramite intermediari
Le armi pesanti dell’ISIS: bottino di guerra e generose donazioni
Siria, Erdogan: metà delle armi consegnate dagli USA ai curdi finite nelle mani di ISIS
Tags:
Politica Internazionale, Armi, Sicurezza, Occidente, Terrorismo, crisi in Siria, inchiesta, ISIS, Unione Europea, Europarlamento, Arabia Saudita, USA, Bulgaria, Romania, Iraq, Siria, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook