16:07 18 Novembre 2018
Le bandiere di Russia e USA

Russia risponde alle accuse americane di violazione della legge sulle armi chimiche

© Sputnik . Maxim Blinov
Politica
URL abbreviato
1160

Le deduzioni del Dipartimento di Stato americano sulla presunte irregolarità di Mosca rispetto alla legge sul controllo delle armi chimiche sono un tentativo di distogliere l'attenzione dai problemi interni, ha dichiarato a Sputnik un rappresentante del ministero dell'Industria e del Commercio russo.

"La Russia osserva scrupolosamente le disposizioni della Convenzione sulla proibizione delle armi chimiche e ha onorato i propri obblighi per distruggere completamente le scorte di armi chimiche sotto il rigido controllo dell'OPCW", ha affermato la fonte.

Secondo l'interlocutore, la richiesta degli Stati Uniti alla Russia di assicurare il non uso di agenti nervini in futuro è una palese presa in giro.

"Nè prima dell'entrata in vigore della convenzione sulla proibizione delle armi chimiche, né dopo aver assunto gli obblighi previsti da questo trattato internazionale la Russia ha mai usato sostanze tossiche, la Russia ha creato un quadro giuridico severo che punisce queste violazioni", ha detto il funzionario.

L'interlocutore dell'agenzia ha definito un ricatto la posizione degli Stati Uniti e la considera un tentativo di delegittimare i trattati internazionali fino al loro completo smantellamento.

Correlati:

Diplomazia russa conta quante volte gli USA hanno imposto le sanzioni contro Mosca
Dipartimento di Stato: Nuove sanzioni contro la Russia per il caso Skripal
Cremlino: su sanzioni Usa ci sono più domande che risposte
USA introducono nuove sanzioni contro la Russia per la Crimea e Donbass
Russia-USA, Ryabkov: colloqui Trump-Putin necessari dopo nuove sanzioni
Tags:
Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, sanzioni antirusse, Difesa, Sicurezza, Armi chimiche, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik