07:30 14 Novembre 2018
Recep Tayyip Erdogan

Erdogan ha deciso di proteggere l'Iran dagli Stati Uniti

© Sputnik . Sergey Guneev
Politica
URL abbreviato
13230

Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha annunciato che la Turchia non sosterrà le nuove sanzioni imposte dagli Stati Uniti contro l'Iran. Lo riporta oggi Arab News.

Erdogan ha sottolineato che le azioni degli Stati Uniti sono sbagliate e mirano a sconvolgere l'equilibrio mondiale. Questa dichiarazione il presidente turco l'ha fatta il giorno dopo l'entrata in vigore del secondo pacchetto di sanzioni statunitensi contro Teheran.

Le nuove misure restrittive interesseranno più di 700 persone fisiche e giuridiche iraniane, così come vari settori dell'economia iraniana. Washington ha inoltre vietato a Teheran di commerciare il suo petrolio, pena l'imposizione di sanzioni contro i suoi partner commerciali.

Secondo il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, l'Iran dovrebbe concludere un nuovo accordo sul programma nucleare con Washington, altrimenti dovrà prepararsi ad affrontare una "catastrofe economica".

Il primo pacchetto di sanzioni contro l'Iran è entrato in vigore il 7 agosto 2018. Entrambi i pacchetti sono stati preparati dopo la decisione di Trump di ritirare gli Stati Uniti dall'accordo sul nucleare perché non rispettato dalla parte iraniana.    

Correlati:

Petrolio in calo nonostante l'entrata in vigore delle sanzioni statunitensi contro l'Iran
L'economia russa spaventata dalle sanzioni statunitensi
Gli Stati Uniti hanno parlato delle conseguenze dell'elusione delle sanzioni iraniane
Tags:
Petrolio, Sanzioni, Accordo nucleare, Donald Trump, Recep Erdogan, Iran, Turchia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik