13:35 17 Novembre 2018
L'incontro tra Petro Poroshenko e Recep Tayyip Erdogan

Erdogan: Ankara non riconosce annessione Crimea da parte russa

© Foto : President of the Ukraine Press-Service
Politica
URL abbreviato
18114

La posizione della Turchia sul non-riconoscimento dell’annessione della Crimea da parte della Russia rimane invariata.

Lo ha dichiarato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, dopo l'incontro con l'omologo ucraino Petro Poroshenko. Il capo dello Stato di Ankara ha ribadito come la situazione di conflitto nell'Ucraina orientale vada risolta con strumenti diplomatici e pacifici.

"Abbiamo avuto l'opportunità di discutere delle questioni regionali. La nostra posizione è di sostegno alla sovranità e integrità territoriale, oltre che unità politica, dell'Ucraina. Abbiamo sottolineato ancora una volta come non abbiamo mai riconosciuto e mai riconosceremo l'annessione illegale della Crimea. Continueremo a proteggere i diritti e gli interessi dei tatari di Crimea, sia coloro che sono rimasti sul territorio della penisola che quelli costretti a lasciare la regione", ha affermato Erdogan.

Il presidente Poroshenko ha a sua volta invitato la Turchia ad aderire all'iniziativa delle Nazioni Unite per il dispiegamento di una missione di pace nel Donbass.

Tutta l'area orientale dell'Ucraina vive una situazione di profonda instabilità e incertezza dall'aprile del 2014, dopo che le autorità di Kiev lanciarono un'operazione militare per riprendere il controllo della regione dalle milizie delle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Luhansk che sostengono l'indipendenza del Donbass.

Gli accordi raggiunti a Minsk dal Gruppo di contatto trilaterale dell'Osce (Russia, Ucraina e le due autoproclamate repubbliche) prevedono un completo cessate il fuoco; il ritiro degli armamenti dalla linea di contatto nell'Ucraina orientale; lo scambio reciproco di tutti i prigionieri detenuti da entrambe le parti; delle riforme costituzionali che conferiscano uno statuto speciale alle autoproclamate repubbliche. Il Formato Normandia (Francia, Germania, Russia e Ucraina) monitora il rispetto di quest'intesa. Dalla sigla degli accordi, tuttavia, le due parti si accusano reciprocamente di contrastarne l'attuazione.

Fonte: Agenzia Nova

Tags:
Crimea, Petro Poroshenko, Recep Erdogan, Turchia, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik