08:09 19 Novembre 2018
Segretario del Tesoro americano Steven Mnuchin

Nell'amministrazione USA insoddisfazione per risultati indagine su morte Khashoggi

© AP Photo / J. Scott Applewhite
Politica
URL abbreviato
2010

Il segretario del Tesoro americano Steven Mnuchin ha dichiarato che i risultati delle indagini sull'omicidio del giornalista saudita Jamal Khashoggi sono "un buon primo passo" ma insufficiente, segnala la Reuters.

Mnuchin ha osservato che è troppo presto per parlare di sanzioni contro l'Arabia Saudita fino a quando l'indagine non sarà completata.

"È prematuro parlare di sanzioni e di qualsiasi questione fino a quando non progrediremo nelle indagini e scopriremo cosa è successo", ha detto Mnuchin ai giornalisti a Gerusalemme.

Il segretario del Tesoro americano ha confermato che non prenderà parte alla conferenza di business in Arabia Saudita, ciononostante si recherà a Riyadh per incontrare il ministro delle Finanze saudita per discutere gli sforzi comuni per contrastare il finanziamento del terrorismo ed i piani di Washington per ripristinare le sanzioni contro l'Iran a novembre.

"Non penso sia appropriato andare alla conferenza ed intervenire, ma ci sono questioni importanti con l'Arabia Saudita, per questo vado lì", l'agenzia cita Mnuchin.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva affermato ieri di essere scontento di come l'Arabia Saudita gestisce il caso dell'assassinio di Khashoggi, osservando che nell'inchiesta "c'è stato il primo grande passo".

In precedenza il procuratore saudita Saud Al-Muadjib aveva dichiarato che il giornalista Khashoggi era morto durante una lite al Consolato Generale dell'Arabia Saudita ad Istanbul. Per questo caso 18 cittadini sauditi sono stati arrestati e 2 funzionari di primo piano dei servizi segreti e della sicurezza dello Stato saudita sono stati rimossi dall'incarico su disposizione del re.

L'editorialista del Washington Post Jamal Khashoggi è scomparso in Turchia il 2 ottobre dopo essere entrato nel Consolato Generale dell'Arabia Saudita ad Istanbul. Khashoggi era noto per le sue critiche alla politica delle autorità saudite. Secondo la compagna del giornalista, non le è stato permesso di entrare nell'edificio e dopo cinque ore di attesa un collaboratore del Consolato ha detto alla donna che Jamal era già partito e non c'era più bisogno di aspettare.

Correlati:

Generale ceco: l’Occidente usa doppi standard riguardo l’omicidio di Khashoggi
Turchia vuole ricostruzione dettagliata dell'uccisione del giornalista saudita Khashoggi
Arabia Saudita ammette morte del giornalista Khashoggi al Consolato di Istanbul
Per giornale turco morto in incidente stradale assassino del giornalista saudita Khashoggi
Il Caso Khashoggi difficilmente cambierà gli attuali allineamenti in Medio Oriente
Caso Khashoggi, re dell'Arabia Saudita promette indagini al segretario di Stato USA
USA vs Arabia Saudita: serve aspettarsi scenario apocalittico?
Tags:
Finanze, Terrorismo, Economia, Geopolitica, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Sanzioni, giornalista, Omicidio, Dipartimento del Tesoro, Jamal Khashoggi, Steven Mnuchin, Turchia, Iran, Medio Oriente, Arabia Saudita, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik