07:28 14 Novembre 2018
Bandiere di Russia e Stati Uniti

USA fabbricano pretesto per nuova ondata di sanzioni contro la Russia

© REUTERS / Maxim Shemetov
Politica
URL abbreviato
955

A Washington stanno fabbricando una scusa per imporre una nuova ondata di sanzioni contro la Russia, ha detto il vice ministro degli Esteri Sergey Ryabkov.

Ha osservato che le autorità statunitensi continuano a spaventare la comunità internazionale con "hacker e blogger russi" in relazione alle nuove accuse contro una cittadina russa di influenzare l'umore degli elettori alla vigilia delle elezioni di midterm del Congresso degli Stati Uniti.

"Gli Stati Uniti sovrastimano chiaramente le proprie capacità. Dimostrando ostilità nei confronti della Russia e un atteggiamento sprezzante verso il mondo intero, andranno incontro ad una risposta più dura", ha commentato Ryabkov.

Il diplomatico ha sottolineato che negli Stati Uniti da oltre due anni sulle elezioni presidenziali si diffondono bugie perduranti sulla "mitica mano di Mosca". Stanno cercando di giocare la stessa carta a Washington prima delle elezioni oer il Congresso, ha aggiunto.

"E' stato notato più di una volta che si tratta di una vergognosa campagna diffamatoria, dettata dal desiderio di alcuni politici americani di ottenere vantaggi nello scontro tra i partiti e contemporaneamente fare pressione sulla Russia. Per questo vengono usati mezzi inadeguati, compresi crimini apertamente commissionati con accuse ridicole e con una riduttiva "base di prove", ha evidenziato Ryabkov.    

Correlati:

Guardian: consigliere Casa Bianca per sicurezza spinge per uscita da trattato euromissili
Bloomberg elenca le località proposte per il nuovo incontro tra Putin e Trump
Segretario di Stato USA chiede legittimazione dello scisma della Chiesa Ortodossa Ucraina
Ambasciata russa reagisce a nuove accuse USA su ingerenza per elezioni midterm
Tags:
Russofobia, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, sanzioni antirusse, Il Ministero degli Esteri della Russia, Sergey Ryabkov, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik