13:35 18 Novembre 2018
Parigi

Francia: proposta legge contro gli scherni per l'accento

© AFP 2018 / JOEL SAGET
Politica
URL abbreviato
218

Il deputato del partito presidenziale francese La République En Marche!, Laetitia Avia ha proposto di modificare la legislazione contro la discriminazione linguistica e gli scherni per l'accento.

Tale iniziativa è stata fatta dal deputato francese dopo l'incidente avvenuto con il leader dell'opposizione, il leader della La France Insoumise Jean-Luc Mélenchon, avvenuto nell'Assemblea nazionale (la camera bassa del parlamento) della Francia durante una conversazione tra politici e giornalisti. Mélenchon ha reagito in modo sprezzante ad una giornalista che parlava con un forte accento. "Qualcuno può fare una domanda formulata in francese? Più o meno comprensibile," ha detto Mélenchon dopo una domanda che chiaramente non gli piaceva.

"Parliamo peggio in francese se abbiamo un accento? Dobbiamo tollerare l'umiliazione se non abbiamo intonazioni standard? Dal momento che i nostri accenti sono la nostra identità, io e i miei colleghi del partito di La République En Marche abbiamo introdotto il progetto di legge che riconosce la glottofobia (linguisticismo) come fonte di discriminazione ", ha detto il parlamentare sulla sua pagina Twitter.

Nei documenti esplicativi, che il deputato ha anche pubblicato sulla sua pagina, si nota che gli accenti insiti nei residenti di diverse regioni della Francia, a sud, a nord, a est, a Parigi o nei sobborghi, fanno parte dell'identità di molti francesi.

Tags:
Politica, Società, politica, società, En Marche, Jean-Luc Mélenchon, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik