14:45 21 Novembre 2018
Theresa May

La Brexit è incompatibile con l'accordo di pace per l'Irlanda del Nord

© AP Photo / Christopher Furlong/Pool
Politica
URL abbreviato
0 20

I capi dei paesi UE al vertice di Bruxelles sulla Brexit non hanno raggiunto alcun accordo e hanno promesso di continuare le consultazioni nelle prossime settimane. Sputnik ne ha parlato con il membro del partito Sinn Fein, Martina Anderson.

Possiamo tranquillamente affermare che la questione del confine irlandese è il problema principale per Theresa May e il suo governo conservatore. Le parti sono riuscite ad avvicinarsi alla creazione di un accordo reciprocamente vantaggioso?

"L'accordo è stato concluso a dicembre. Il primo ministro britannico lo ha confermato il 19 marzo, quando nella sua lettera a Donald Tusk ha promesso che non ci sarebbe stata un confine "rigido" tra la Gran Bretagna e l'Irlanda. L'accordo integrativo proposto da Dominic Raab, che deve essere concordato nel fine settimana, è quello di fare ciò che il governo britannico ha concordato. Questa è un'assicurazione per l'Irlanda del Nord, poiché il governo britannico è anche garante dell'accordo di Belfast (1998) e, pertanto, deve attervisi. Questo accordo supplementare entrerà in vigore se entro il 2020 non sarà concluso alcun accordo commerciale. È assolutamente chiaro che sono stati compiuti alcuni progressi a seguito di questo vertice. Michelle Barnier avrebbe dovuto informare il Consiglio che i progressi sono stati fatti, ma ora i Tories stanno cercando di rinunciare a ciò che hanno concordato a dicembre e a marzo."

Riguardo a questo accordo supplementare, il Partito democratico unionista ha avuto una grande influenza su questo accordo, vuole forse tenere a freno Theresa May, il partito conservatore e persino la Brexit per ottenere un riscatto?

"Il Partito democratico unionista non ha mai sostenuto l'accordo di Belfast; è l'unico partito in Irlanda che ha spinto le persone a votare contro. Ma la stragrande maggioranza ha votato a favore di questo accordo, e Arlene Foster ha fatto del suo meglio per distruggerlo in qualche modo, e collegare l'Irlanda del Nord con la Gran Bretagna. Compresero che i tentativi di creare artificialmente una maggioranza unionista in due elezioni fallirono. Non c'è dubbio che il Partito democratico unionista sta facendo pressioni sul governo britannico. Ma è anche inquietante che il Partito conservatore sembri andare in pezzi. Cioè, ora il governo britannico è influenzato non solo dal Partito democratico unionista, ma anche dal 75% dei membri del partito conservatore (secondo gli ultimi sondaggi), che si oppongono anche al regolamento di pace della Brexit."

In precedenza, lei ha detto che, almeno dal punto di vista degli irlandesi, c'è un incentivo o un'idea per interrompere il processo di pace. Dal punto di vista dell'Irlanda, la Gran Bretagna ha davvero mostrato mancanza di rispetto per l'Irlanda?

"Non solo non ha rispettato l'Irlanda, ma non ha adempiuto ai propri obblighi internazionali: l'accordo di Belfast. Theresa May aderisce a questo accordo, ma tutto ciò che fa va contro di esso perché la Brexit è incompatibile con questo accordo. È stato fatto molto lavoro per portarci dove siamo oggi, e abbiamo ancora molta strada da fare. Il popolo irlandese non tollererà il disprezzo, l'incoscienza e l'inganno con cui agisce il governo britannico."    

Correlati:

La russofobia come arma di distrazione di massa sui problemi della Brexit
Theresa May lascia il summit UE sulla Brexit senza parlare con i giornalisti
Una fonte ha riferito che negoziati sulla Brexit prima del vertice UE non sono previsti
Tags:
trattato di pace, accordo, brexit, Irlanda del Nord, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik