09:59 16 Ottobre 2018
Ritratto di Mao Zedong e bandiera americana

Pechino risponde alle parole di Trump sulla lotta contro il socialismo

© REUTERS / Damir Sagolj
Politica
URL abbreviato
9220

Ogni Paese ha il diritto di scegliere il proprio percorso di sviluppo e il sistema di ordine sociale, la fomentazione del confronto sulla base delle differenze ideologiche era una peculiarità della Guerra Fredda, ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri cinese Geng Shuang commentando l'appello di Trump a lottare contro il socialismo.

Dalla tribuna dell'Assemblea Generale delle Nazioni Uniti Trump aveva esortato tutti i Paesi a lottare contro il socialismo, che in particolare esiste in Venezuela.

L'inquilino della Casa Bianca aveva sostenuto che "il socialismo e il comunismo portano sempre alla sofferenza, alla corruzione e al declino, e la sete di potere dei socialisti porta all'espansionismo, alle invasioni e alla repressione."

Secondo il portavoce del dicastero diplomatico cinese, fomentare il confronto tra due grandi "schieramenti" sulla base delle differenze ideologiche è qualcosa che era tipico dei tempi della "Guerra Fredda".

Ha aggiunto che la "Guerra Fredda" si è conclusa 30 anni fa, la storia va avanti e "la Cina ritiene che la maggior parte dei Paesi del mondo non voglia tornare indietro nel tempo e guardare al passato".

Correlati:

SM: la politica punitiva USA contro il “male” rinforza alleanza Russia-Cina
Cina, ministero Esteri convoca ambasciatore USA per sanzioni su cooperazione con la Russia
La Cina rinuncia a nuove consultazioni su questioni commerciali con gli USA
In Russia si commenta l'appello della Cina agli USA per togliere le sanzioni
La Cina aiuterà il Venezuela a contrastare le sanzioni USA
Tags:
Politica Internazionale, Comunismo, Assemblea generale delle Nazioni Unite, Geng Shuang, Donald Trump, Venezuela, USA, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik