09:38 23 Ottobre 2018
Kathmandu, Nepal (File)

Esercitazioni Cina-Nepal: forti preoccupazioni in India

CC0
Politica
URL abbreviato
132

I militari di Cina e Nepal stanno conducendo le esercitazioni Sagarmatha Friendship 2 nel sud-ovest della Cina. Le manovre congiunte per la lotta al terrorismo e alle calamità naturali durano 10 giorni. Diverse dozzine di militari nepalesi partecipano alle esercitazioni. Sono piccole manovre, tuttavia, suscitano forti preoccupazioni in India.

Secondo gli osservatori di New Delhi, la decisione del Nepal di partecipare a queste esercitazioni rappresenta una "perdita diplomatica" per l'India, osserva l'Hindustan Times. Il capo supremo dell'esercito indiano, il generale Bipin Ravat, commentando la scelta del Nepal di prendere parte a delle esercitazioni militari congiunte con la Cina, ha osservato che tali alleanze sono temporanee. Lo ha detto al quotidiano India Today. Il Nepal è strettamente associato all'India a causa della sua vicinanza geografica. Il capo militare ha aggiunto che l'India non dovrebbe preoccuparsi troppo del fatto che il Nepal abbia mandato solo i suoi osservatori in esercitazioni militari in India mentre in Cina abbia preso parte a delle vere e proprie esercitazioni. Bipin Ravat ritiene che il Nepal sia motivato dal desiderio di trovare benefici economici, perché la Cina "ha soldi".

L'esperto dell'Istituto di studi orientali dell'Accademia Russa delle Scienze Tatiana Shaumyan in un'intervista con Sputnik ha detto il Nepal a differenza dell'India non ha mai fatto parte dell'impero britannico:

"Il Nepal sta cercando di non rovinare le relazioni con entrambi i vicini. E questo bilanciamento crea una base per il mantenimento dell'indipendenza, nonostante il fatto che il Nepal sia largamente dipendente dal commercio con l'India e la Cina, essendo schiacciato geograficamente e non avendo accesso al mare. Oggi, le relazioni con la Cina sono abbastanza solide e importanti per il Nepal. L'India è preoccupata per tutto ciò che riguarda le relazioni sino-nepalesi. Anche se ora stiamo assistendo alla creazione di relazioni sino-indiane, nonostante vari problemi irrisolti, e mantenendo la tensione nelle aree contese. Non è un caso che le relazioni tra Cina e India siano definite di "rivalità e cooperazione". E, naturalmente, alla luce di questo, qualsiasi azione, specialmente quelle militari, da parte degli indiani non può essere presa alla leggera".

Gli osservatori sostengono che l'esercito nepalese è stato tradizionalmente equipaggiato e equipaggiato con armi e uniformi indiane. Le esercitazioni militari con la Cina sono un vero passo verso la diversificazione della cooperazione tecnico-militare. Non è escluso che saranno seguite dalla fornitura di armi, strumentazioni e attrezzature militari cinesi. Lo sviluppo dei legami militari della Cina con il Nepal si inserisce nella logica di stringere relazioni interstatali, afferma Shen Shishun, esperto presso l'Istituto cinese degli affari internazionali:

"Le relazioni sino-nepalesi si stanno sviluppando in modo relativamente favorevole. Lo sviluppo della cooperazione militare e lo svolgimento di esercitazioni militari sono il risultato dello sviluppo di relazioni intergovernative. La conduzione di esercitazioni militari contribuirà a rafforzare ulteriormente la fiducia reciproca, in particolare nella sfera militare. Questo è un ottimo meccanismo per condurre diplomazia di buon vicinato, e la diplomazia lungo il perimetro dei confini cinesi. Le manovre contribuiscono a mantenere la stabilità nella regione. Ai nostri giorni, le attività anti-terrorismo sono diventate una parte importante della cooperazione internazionale".

Wreckage of an airplane is pictured as rescue workers operate at Kathmandu airport, Nepal March 12, 2018
© REUTERS / Navesh Chitrakar
Molti osservatori hanno notato che le esercitazioni militari sino-nepalesi si stanno tenendo parallelamente alla firma di un accordo che consentirebbe a Kathmandu di ottenere un accesso vitale ai porti marittimi e terrestri della Cina. La Cina ha accettato di consentire al Nepal di utilizzare i suoi porti terrestri a Shigatse, Lhasa e Lanzhou. Il rappresentante del Ministero del Commercio nepalese Rabi Shankar Sainju, ha detto che le merci provenienti dal Giappone, dalla Corea del Sud e da altri paesi in Asia nordorientale possono essere consegnati in transito attraverso la Cina, il che ridurrà notevolmente i tempi di consegna e costi di trasporto. Questo funzionario ha ricordato che il Nepal commercia attraverso il porto indiano di Calcutta, e il viaggio dura fino a tre mesi. Il Nepal, secondo la Reuters, sta cercando di mettere fine al monopolio indiano sulle sue rotte commerciali, aumentando i legami con Pechino.

Dopo il blocco commerciale dell'India nel 2015, il Nepal ha iniziato a cercare attivamente rotte alternative verso il mare. L'accordo con la Cina sull'accesso ai suoi quattro porti marittimi, nonché a tre porti di terra, è stato un progresso significativo negli sforzi del Primo Ministro Khadga Prasad Oli di ridurre la dipendenza dall'India.

Correlati:

Nepal, aereo precipita nella giungla: 23 morti
Torna a tremare la terra in Nepal: oltre 80 vittime
Tags:
Esercitazioni, Relazioni Internazionali, esercitazione, commercio, relazioni diplomatiche, esercitazioni, Accademia Russa delle Scienze, Il Ministero della Difesa, Nepal, India, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik