10:32 19 Settembre 2018
Maria Zakharova

Mosca risponde a proposta di Washington su ispezioni in centri chimici in Russia

© Sputnik . Evgenya Novozhenina
Politica
URL abbreviato
11542

Mosca non intende applicare unilateralmente le richieste illegittime degli Stati Uniti relative ad ispezioni aggiuntive nelle strutture chimiche militari, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova.

In precedenza il Dipartimento di Stato aveva fatto sapere che gli Stati Uniti possono rinunciare al "duro pacchetto di sanzioni" contro la Russia a seguito del caso Skripal se Mosca darà il via libera ad ispezioni nei suoi centri chimici.

Come osservato dalla Zakharova, le autorità russe non reagiranno alle richieste con toni da ultimatum che vanno oltre la convenzione sulla proibizione delle armi chimiche.

Ha dichiarato che la parte russa ha completato la distruzione delle sue scorte di armi chimiche in presenza di un rigido monitoraggio internazionale nel settembre 2017 e continua a rispettare scrupolosamente tutti gli obblighi assunti nell'ambito della convenzione.

"In altre parole le attività di ispezione dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche in Russia non sono mai cessate e continuano a realizzarsi nel rigoroso rispetto della convenzione", ha chiarito la Zakharova.

Allo stesso tempo ha esortato gli Stati Uniti a liquidare il proprio arsenale chimico.

"Prima di tutto dovrebbero loro stessi rispettare gli impegni assunti nell'ambito della convenzione eliminando il proprio arsenale di armi chimiche. Non bisogna dimenticare che proprio Washington a suo tempo si era battuta affinchè nella convenzione fossero resi espliciti i tempi, era l'aprile 2007. Ora, nel 2018, gli Stati Uniti non hanno ancora smaltito le loro scorte impressionanti di agenti chimici", ha concluso la portavoce del ministero degli Esteri russo.

Correlati:

Londra cerca di ottenere dalla UE nuove sanzioni più pesanti contro la Russia
Banca di Russia pronta a difendere sistema finanziario nazionale in caso di sanzioni USA
Lavrov: illusori i piani USA per schiacciare con le sanzioni la Russia
“L'espansione delle sanzioni antirusse spinge i rapporti con gli USA verso vicolo cieco”
Tags:
Politica Internazionale, Difesa, Diplomazia Internazionale, Sicurezza, sanzioni antirusse, Armi chimiche, Caso Skripal, Organizzazione per l'interdizione delle armi chimiche (Opcw), Dipartimento di Stato USA, Il Ministero degli Esteri della Russia, Maria Zakharova, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik