11:29 19 Settembre 2018
Mare d'Azov

La Russia impedirà la militarizzazione del Mare d'Azov

© Sputnik . Sergey Malgavko
Politica
URL abbreviato
7255

La mossa dell'Ucraina per il trasferimento di mezzi navali corazzati ha apertamente un carattere anti-russo, Mosca impedirà la militarizzazione del Mare d'Azov con tutti i mezzi disponibili secondo il diritto internazionale, ha dichiarato a Sputnik il membro della commissione Difesa della camera alta del Parlamento russo Franz Klintsevich.

L'Ucraina sta avviando il dislocamento di mezzi navali corazzati nel Mare d'Azov e si appresta a creare una base navale permanente, ha comunicato il "portale militare ucraino" riferendosi ad una fonte nello Stato Maggiore e nel comando della Marina Militare.

"L'azione dell'Ucraina per il dispiegamento di imbarcazioni corazzate nel Mare d'Azov è apertamente anti-russa. Deve essere valutato come una provocazione a basso costo, intrapreso con un obiettivo ben preciso: esasperare ulteriormente i rapporti tra i nostri Paesi", — ha detto Klintsevich.

E' palese che il governo ucraino agisce assecondando la politica della NATO senza tuttavia tener conto di tutte le conseguenze, ha sottolineato il senatore.

"La militarizzazione del Mare d'Azov aumenta notevolmente il rischio di conflitto armato, forse in questo momento è la cosa peggiore che potrebbe capitare a Kiev. La Russia impedirà questo scenario con tutti i mezzi disponibili, agendo allo stesso tempo strettamente all'interno del diritto internazionale," — ha concluso Klintsevich.

In precedenza il Consiglio di Sicurezza e Difesa Nazionale dell'Ucraina aveva deciso di aumentare la propria presenza militare nel Mare d'Azov e di dotare dei missili più recenti ad alta precisione le unità della guardia costiera.

Correlati:

Media ucraini comunicano trasferimento navi corazzate in Mar d’Azov
Kiev definisce sconfitta accordo su Mar d’Azov del 2003
Poroshenko proporrà all'ONU di imporre sanzioni per la situazione nel Mar d’Azov
Terrorismo “marittimo”: la situazione nel mare d’Azov
Deputato ucraino: pronti a distruggere qualsiasi flotta nel Mar d’Azov
Kiev vuole la scorta NATO per le sue navi nel mar d'Azov
Tags:
Russofobia, Politica Internazionale, Geopolitica, Difesa, Sicurezza, NATO, esercito ucraino, Franz Klintsevich, Mare d'Azov, Russia, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik