02:33 10 Dicembre 2018
Profughi siriani (foto d'archivio)

Mosca avverte l'Europa da nuovo flusso migratorio per le minacce USA contro la Siria

© REUTERS / Marko Djurica
Politica
URL abbreviato
8171

Minacciando nuovi attacchi contro la Siria, gli Stati Uniti cercano di destabilizzare l'intera politica internazionale per conservare la loro egemonia economica globale; gli sconvolgimenti in Siria paventano un nuovo flusso migratorio di profughi verso l'Europa. Lo ha dichiarato Elena Panina, una rappresentante della commissione Esteri della Duma.

Il consigliere della Casa Bianca per la sicurezza nazionale John Bolton ha dichiarato al segretario del Consiglio di Sicurezza russo Nikolay Patrushev che Washington è pronta ad attaccare con bombardamenti più pesanti le forze governative siriane rispetto al precedente attacco della scorsa primavera se verranno usate le armi chimiche, riferisce Bloomberg basandosi su quattro fonti.

Secondo le fonti, Bolton ha comunicato queste intenzioni nell'incontro con il funzionario russo a Ginevra durante la conferenza sul disarmo di giovedì scorso.

"Siamo di fronte ad un nuovo livello di avventurismo della politica estera americana. Una domanda sorge spontanea: perché? La risposta non dovrebbe essere cercata nella Siria, dopo tutto la Siria non ricopre un ruolo importante in merito, si è solo trovata a portata di mano. La risposta sta nel fatto che gli Stati Uniti stanno rapidamente perdendo la loro egemonia globale nella politica e nell'economia", ha detto la Panina a Sputnik.

La deputata ha spiegato che l'economia globale basata sul dollaro "sta implodendo", mentre molte delle principali potenze economiche del mondo (in particolare Cina e UE) mostrano sempre più insofferenza per la dipendenza dal dollaro.

"Destabilizzando il contesto in Siria, gli Stati Uniti cercano di destabilizzare l'intera politica globale per salvaguardare lo sgretolamento della loro egemonia economica mondiale. Qui è tutto molto concreto. La destabilizzazione in Siria minaccia un nuovo flusso di profughi verso l'Europa. L'obiettivo è la destabilizzazione della UE, più specificamente della Germania, che sta cercando di resistere ai diktat economici degli Stati Uniti, incluso il disturbo sul gasdotto Nord Stream-2", ha spiegato la deputata.

Correlati:

Caso Diciotti, il suicidio dell’Europa
Diciotti, la nave che spacca l’Italia
Caso Diciotti, premier Conte alza la voce contro la UE
Il Belgio dice no all'accoglienza dei migranti dalla nave Diciotti
Mosca insiste, USA rafforzano potenziale militare prima di attacco chimico farsa in Siria
Ministero Difesa russo: preparazione messa in scena attacchi con armi chimiche in Siria
Siria, ministero Difesa russo segnala preparativi per false flag con armi chimiche
"La provocazione in Siria distruggerà il sistema di sicurezza internazionale"
Tags:
profughi, Immigrazione, Geopolitica, Politica Internazionale, Occidente, Crisi dei migranti, dollaro, Bombardamenti in Siria, crisi in Siria, Esercito della Siria, Duma, Elena Panina, John Bolton, Bashar al-Assad, Siria, UE, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik