10:10 18 Agosto 2018
Duma russa

Deputato russo ipotizza i mandanti dell'attentato contro Maduro

© Sputnik . Sergey Kuznecov
Politica
URL abbreviato
5220

L'attentato contro il presidente del Venezuela Nicolas Maduro potrebbe essere stato organizzato dalle forze interne ed esterne che non amano l'indipendenza di Caracas e la posizione del capo di Stato, ha dichiarato il membro della commissione Esteri della Duma Anton Morozov.

In precedenza il ministro delle Comunicazioni venezuelano Jorge Rodriguez aveva riferito che diversi droni con esplosivo erano stati indirizzati verso la tribuna dove si trovava il presidente Maduro per assistere ad una parata. Secondo il ministro, sette guardie del corpo sono rimaste ferite, mentre il presidente è rimasto illeso. Successivamente lo stesso Maduro ha accusato l'opposizione e le autorità colombiane dell'attentato.

"Il Venezuela persegue una politica di indipendenza e sovranità, non vuole entrare nell'orbita di influenza degli Stati Uniti. Così, naturalmente, ci sono alcune forze sia all'interno del Paese sia esterne che non amano la posizione del presidente Maduro e il proseguimento della politica di Hugo Chavez", — Morozov ha dichiarato a Sputnik.

Il deputato ha aggiunto che l'attentato poteva esser stato pianificato e diretto dalla criminalità organizzata contraria alla politica di Maduro.

Correlati:

Damasco condanna l'attentato contro Maduro
Mosca stigmatizza l'attentato contro il presidente venezuelano Maduro
Consigliere per la Sicurezza di Trump commenta attentato contro Maduro
Attentato Maduro, presidente boliviano Morales accusa “USA e suoi servi”
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Attentato, Duma, Anton Morozov, Nicolas Maduro, USA, Russia, Venezuela
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik