09:17 20 Novembre 2018
Presidente filippino Rodrigo Duterte a bordo di una nave militare russa a Manila (foto d'archivio)

Le Filippine non temono le sanzioni USA per l'acquisto di armi in Russia

© REUTERS / Noel Celis/Pool
Politica
URL abbreviato
1130

Il ministro degli Esteri filippino Alan Peter Cayetano ha dichiarato che il suo Paese non intende rinunciare all'acquisto di armi russe, nonostante le possibili sanzioni di Washington.

Cayetano ha affermato in un incontro con il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov a margine del vertice a livello ministeriale dei Paesi dell'ASEAN a Singapore che nei media ci sono state diverse critiche per le "possibili sanzioni degli Stati Uniti (per gli acquisti di armi russe)", riferisce Sputnik.

Ha sottolineato che Manila si aspetta queste misure da Washington, tuttavia non intende rinunciare all'acquisto di armi russe.

Inoltre il ministro degli Esteri delle Filippine si è congratulato con Lavrov per il successo dell'organizzazione dei Mondiali, aggiungendo che "è stato fantastico".

Inoltre i capi delle diplomazie di Mosca e Manila "si sono espressi a favore dell'instaurazione del dialogo politico bilaterale, dell'intensificazione degli scambi commerciali, dei legami economici ed umanitari e del consolidamento della cooperazione sulla scena internazionale", ha comunicato il ministero degli Esteri russo.

In precedenza il presidente Vladimir Putin aveva firmato il decreto per costituire una rappresentanza diplomatico-militare russa nelle Filippine.

Correlati:

La Russia ha consegnato alle Filippine camion e armi da fuoco
Russia regala lotto di armi alle Filippine
Filippine, Duterte: convincerò Putin a fornirci armi
Filippine, delegazione visiterà Russia per accordi su acquisti di armi
Tags:
Cooperazione militare, Sanzioni, Armi, Difesa, Diplomazia Internazionale, Sicurezza, sanzioni antirusse, Alan Peter Cayetano, Sergej Lavrov, Filippine, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik