21:44 19 Ottobre 2018
Casa Bianca, Washington, USA

Cosa hanno in comune la democrazia USA e quella del Brasile?

© AP Photo / Andrew Harnik
Politica
URL abbreviato
222

Secondo i risultati di una ricerca condotta dall’Università di Göteborg il livello di democrazia è diminuito nell'ultimo anno in 24 paesi, tra cui Brasile e USA. Sputnik Brasil ha parlato con uno studioso di scienze politiche dell'Università di Ouro Preto, Antônio Marcelo Jackson e ha cercato di capire quali sono le ragioni di tali cambiamenti.

Lo studio, che ha coinvolto tremila esperti provenienti da 202 paesi, ha dimostrato che negli ultimi sei anni nella sfera della democrazia c'è stato un passo indietro di almeno 25 anni. Secondo le conclusioni degli scienziati, fenomeni come l'indipendenza dei media, la libertà di parola e lo stato di diritto sono a rischio oggi.

In un'intervista con Sputnik il politologo brasiliano Marcello Antony Jackson ha osservato che il significato primario di "democrazia", ​​cioè "potere del popolo", è cambiato radicalmente: l'inizio del XX secolo ha aumentato il numero di persone che sono diventate parte del "popolo politicizzato".

"Ma cosa significava ai tempi dell'Antica Grecia la parola "popolo" nella comprensione di un semplice ateniese? Era un cittadino maschio libero di oltre 25 anni nato ad Atene. […] Ma che cosa è cambiato nel corso dei secoli, e soprattutto durante la seconda metà del XX secolo fino ad oggi, l'inizio del XXI secolo? Quello che è successo nella teoria politica è chiamato "l'espansione del popolo", ha detto Marcel, richiamando l'attenzione, in particolare, sui diritti politici delle donne.

"L'espansione del concetto di "popolo" ha visto un numero crescente di persone di diverse classi entrare a far parte del "popolo politicizzato", coloro che prendono decisioni politiche su scala nazionale, significa che si sta cambiando la gerarchia sociale che è esistita fino ad ora. E cambiare questa gerarchia, a seconda di questa o quella società, è molto difficile", ha detto l'esperto.

"Ad esempio il cambiamento è difficile in società in cui ci sono problemi connessi alla misoginia, o il problema di intolleranza razziale, e così via… In quel momento, quando si includono donne, immigrati stranieri o qualsiasi altro gruppo di cittadini (nel sistema politico), significa che la società può reagire negativamente. Penso che questo sia ciò che attira l'attenzione su questa ricerca" ha spiegato a Sputnik.

Secondo lui, lo studio dell'Università svedese richiama l'attenzione sul fatto che in alcuni paesi, in cui c'è un numero crescente di classe politica, l'élite sociale è impegnata a cercare di preservare i propri privilegi, perché prima la democrazia "era un privilegio di una minoranza, piuttosto che un diritto universale".

"In quel momento, quando si espande il concetto di "popolo", quando più persone vengono coinvolte [in politica], questo gruppo, la cosiddetta casta, reagisce ad essa" ha detto Marcelo.

Parlando del perché gli Stati Uniti sono stati inclusi nella lista dei paesi che vedono il declino della democrazia, lo studioso ha detto che si tratta di una nazione formata principalmente a causa dell'immigrazione, e che ora è diventata una società che "con tutti i mezzi rifiuta gli immigrati". Secondo l'esperto, l'inclusione degli immigrati nella vita politica deve far fronte alla resistenza di coloro che hanno privilegi politici.

"Semplicemente non se lo mettono in testa. Come può tutto questo accadere? Gli Americani pensano che non gli importa, se si apre il paese agli immigrati, parteciperanno alla vita politica voteranno, avranno i diritti, e loro non vogliono" ha detto il politologo.

Quindi, secondo l'interlocutore di Sputnik, la ragione di critica del sistema democratico in questi paesi è "l'offuscamento della nozione di uguaglianza".

Correlati:

Soldi americani per la democrazia a Cuba, Venezuela e Nicaragua
Le lezioni di democrazia degli USA all'America Latina non valgono a Porto Rico
Ecco la democrazia americana
Cosa fare in caso di mancanza di democrazia
Tags:
Democrazia, Politica Internazionale, politica, democrazia, classe politica, Sputnik, Brasile, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik