14:57 18 Luglio 2018
La bandiera del Venezuela

Madrid: questione venezuelana non può essere risolta solo con le sanzioni

© REUTERS / Ueslei Marcelino
Politica
URL abbreviato
351

Le relazioni con le autorità venezuelane non possono essere costruite solo attraverso sanzioni, il dialogo è necessario. Lo ha affermato il ministro degli Esteri spagnolo Josep Borrell.

Nella giornata di ieri l'Unione Europea ha esteso le sanzioni contro il Venezuela, aggiungendo alla blacklist i nomi di 11 funzionari ritenuti responsabili di violazioni dei diritti umani e "indebolimento della democrazia". Diciotto è il numero totale di persone colpite dalle sanzioni di Bruxelles per la situazione in Venezuela.

Secondo il capo della diplomazia spagnola, Madrid "sottolineerà la necessità di contribuire a trovare soluzioni politiche per la questione venezuelana, che non può essere risolta solo tramite le sanzioni".

All'inizio dell'anno la UE ha imposto sanzioni contro alcuni funzionari altolocati del Venezuela. Successivamente Bruxelles ha dichiarato che avrebbe seguito da vicino il processo elettorale del Venezuela e di essere pronta a reagire usando misure appropriate a qualsiasi decisione o azione che potesse minare la democrazia e i diritti umani nel Paese sudamericano.

Correlati:

Gli USA hanno promesso di "ripristinare la democrazia" in Venezuela
Venezuela, Maduro rieletto presidente con il 68% dei voti
Il Venezuela lancia la sua innovativa criptovaluta
Tags:
Sanzioni, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Unione Europea, Josep Borrell, Venezuela, Spagna, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik