13:14 23 Ottobre 2018
Emmanuel Macron e Angela Merkel

“La politica europea sull’immigrazione va completamente ripensata”

© REUTERS / Fabrizio Bensch
Politica
URL abbreviato
130

Il 19 giugno la cancelliera tedesca Angela Merkel ha incontrato il presidente francese Emmanuel Macron a Berlino per discutere delle questioni migratorie che affliggono l'UE. Un corrispondente dell'agenzia Sputnik ne ha discusso con un professore esperto di politica francese, Paul Smith.

L'incontro è stato preceduto da un ultimatum dichiarato dal ministro degli Interni tedesco, secondo il quale la Merkel deve trovare una soluzione al problema dei migranti in Germania.     

Sputnik: quale ruolo svolgerà la questione dell'immigrazione nei negoziati tra Merkel e Macron? Secondo lei, potrebbe essere il tema principale all'ordine del giorno?

Paul Smith: la Francia ha un confine marittimo, ed è molto importante capire che questo è uno di quelli stati che hanno una nozione completamente diversa di frontiere marittime (rispetto alla Germania). La Francia condivide alcune preoccupazioni dell'Italia e della Spagna, mentre la Germania, la signora Merkel, è preoccupata di altre vie che portano al suo paese. Ma, naturalmente, i tedeschi hanno mostrato una generosità incredibile nel considerare la questione della migrazione.

Nonostante le critiche a Macron, la politica migratoria francese non è particolarmente duttile. Non è particolarmente liberale, ed è del tutto possibile che i tedeschi chiederanno ai francesi di allentare un pò la cinghia. Penso che dovranno prendere parte attiva allo scambio di opinioni; questa non è una disputa, ed è improbabile che la Merkel e Macron lo facciano. Ma, secondo me, i tedeschi chiederanno ai francesi di ripensare alle loro politiche, che, naturalmente, daranno di che parlare ai critici di Macron, ma questa è politica

Sputnik: Molti esperti ritengono che sia giunto il momento di riconsiderare completamente il concetto europeo di migrazione, tutte le leggi dell'accordo di Dublino e le leggi in senso più ampio, perché ovviamente la situazione è cambiata molto. Il problema viene risolto dai paesi che hanno confini marittimi più vicini all'Africa, da cui provengono molti migranti

Paul Smith: No, assolutamente, torno a ciò che ho già detto, anche la Francia lo sa perché possiede una lunga costa mediterranea; questa è una potenziale area per gli sbarchi. Hai assolutamente ragione che è necessario un ripensamento a livello europeo del problema. Ma deve essere per tutti i paesi europei, perché stiamo parlando proprio della politica, delle terribili "quote" e di come risolvere il problema dei migranti o di affrontarlo nei loro paesi d'origine, o se si cercherà di considerare le domande di asilo da casa. È necessario considerare attentamente la politica della comunità europea nel suo intero.

 

Correlati:

Il pericoloso rapporto fra immigrazione e terrorismo
Immigrazione, la moderna schiavitù
La situazione dell'immigrazione in Italia
Macron: troppo filo-UE per la Merkel?
DWN: Merkel e Macron lontani dal compromesso su riforma dell’UE
Tags:
Immigrazione, emergenza immigrazione, Immigrati, immigrazione, Immigrazione illegale, Immigrazione clandestina, immigrazione, UE, Sputnik, Emmanuel Macron, Angela Merkel, Germania, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik