04:47 06 Aprile 2020
Politica
URL abbreviato
5116
Seguici su

L'Europa ha iniziato a rendersi conto che è impossibile contare solo sugli Stati Uniti per difendersi da "una serie di sfide, Russia compresa", ha affermato il presidente lettone Raimonds Vējonis. Le parole del capo di Stato lettone sono state riportate dal portale web TVnet.

Secondo il presidente lettone, la NATO deve affrontare diverse minacce, tra cui l'instabilità a sud del blocco militare occidentale in Siria e in Nord Africa, nonché la crescente influenza della Cina. Secondo il politico, una delle sfide è "la Russia che mostra i muscoli".

Inoltre Vējonis ha aggiunto che l'unità dell'Occidente è a rischio. Il presidente della Lettonia ha chiesto il rafforzamento della "sicurezza light", inclusa la lotta alle minacce ibride.

In precedenza l'esperto di politica estera degli Stati Uniti Ted Galen Carpenter ha espresso l'opinione che Washington e la NATO continueranno a forgiare Mosca contro sè stessi.

L'analista ha osservato che la Norvegia ha recentemente chiesto di raddoppiare il contingente militare americano di stanza nel suo territorio per schierare le forze armate più vicino al confine con la Russia.

Correlati:

NI racconta l'ultima provocazione della NATO contro la Russia
Per il Times “la NATO è politicamente a pezzi”
Foreign Policy: la retorica di Trump potrebbe costare la leadership americana nella NATO
Trump rifiuta di "difendere dalla Russia" i paesi NATO che "non pagano"
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Occidente, Sicurezza, NATO, Raimonds Vējonis, Lettonia, Paesi Baltici, Europa, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook