03:48 17 Luglio 2018
Bandiera della Macedonia

Opposizione macedone invita alla mobilitazione contro l'accordo con la Grecia

© REUTERS / Marko Djurica
Politica
URL abbreviato
6100

La più grande forza d'opposizione in Macedonia, il Partito Democratico per l'Unità Nazionale Macedone (VMRO-DPMNE) ha chiesto ai cittadini di scendere in piazza domenica contro il trattato con la Grecia per rinominare il Paese in Repubblica della Macedonia Settentrionale.

La cerimonia ufficiale di firma del nuovo trattato sulla nuova denominazione del Paese nella Costituzione è prevista questa mattina nel centro di Psarades presso il lago Prespa, al confine tra i due Paesi. Il trattato sarà firmato dai ministri degli Esteri di Grecia e Macedonia Nikos Kotzias e Nikola Dimitrov in presenza dei capi dei governi dei due Paesi Alexis Tsipras e Zoran Zaev. L'accordo sarà firmato in territorio greco, dopodichè le delegazioni si recheranno in Macedonia per pranzare.

"E' un accordo estremamente dannoso, assolutamente in contrasto con gli interessi nazionali della Repubblica di Macedonia. E' un atto di resa e capitolazione di Zoran Zaev," — ha fatto sapere il partito, che ha 51 deputati su 120 in Parlamento.

Il VMRO-DPMNE ha osservato che questo accordo "mina la sovranità della Repubblica di Macedonia". I sostenitori del partito e i rappresentanti dei movimenti patriottici negli ultimi giorni hanno organizzato numerosi comizi e manifestazioni di protesta a Skopje e in altre città del Paese.

"Chiediamo a tutti i cittadini delusi dalla resa di Zoran Zaev e dall'accordo raggiunto con Tsipras, uno tsunami economico da parte dell'Unione Socialdemocratica al governo (SDSM), di prendere parte alla manifestazione nella città di Bitola (al confine con la Grecia — ndr)," — ha comunicato il partito d'opposizione.

Il primo ministro macedone aveva dichiarato ai propri concittadini di aver raggiunto con la parte greca un accordo per chiudere la controversia di oltre 25 anni sul nome dell'ex Repubblica jugoslava. Secondo Zaev, il Paese sarà chiamato Repubblica di Macedonia Settentrionale, dopodichè i Parlamenti dei due Paesi ratificheranno il trattato ed i cittadini macedoni approveranno il nuovo nome tramite un referendum il prossimo autunno. Zaev ha inoltre detto che occorrerà introdurre alcune modifiche alla Costituzione.

In un discorso alla nazione pronunciato mercoledì scorso, il presidente della Macedonia Gjorge Ivanov (VMRO-DPMNE) ha dichiarato di essersi rifiutato di firmare un trattato che fa danni al Paese.

Ha inoltre esortato a smettere di speculare sugli obiettivi strategici del Paese, come l'adesione nella UE e nella NATO.

Correlati:

Premier Macedonia sceglie nuovo nome costituzionale del paese
Macedonia: presidente accusato di mancanza di volontà riguardo adesione a UE e NATO
La NATO promette di difendere la Macedonia “dall'aggressione russa”
Grecia, Tsipras ribadisce richiesta di cambiare la costituzione della Macedonia
NATO punta all'ingresso della Macedonia nel 2018
Tags:
Geopolitica, Opposizione, Politica Internazionale, Occidente, politica interna, Proteste, Manifestazione, VMRO-DPMNE, Níkos Kotziás, Alexis Tsipras, Gjorge Ivanov, Zoran Zaev, Balcani, Grecia, Macedonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik