19:49 14 Dicembre 2018
Vladimir Putin

Putin firma la legge sulle contro-sanzioni

© Sputnik . Sergey Guneev
Politica
URL abbreviato
7601

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato la legge "Sulle misure di influenza alle azioni ostili degli Stati Uniti e di altri Stati esteri". Il documento corrispondente è pubblicato sul portale ufficiale delle leggi dello Stato russo. La legge entra in vigore a partire da oggi, giorno di pubblicazione.

Il documento, iniziato da un gruppo di deputati guidato dal presidente della Duma Vyacheslav Volodin, prevede la possibilità di introdurre contro-sanzioni in risposta alle misure ostili intraprese dagli Stati Uniti e dai Paesi che le appoggiano.

Su decisione del presidente, il governo ha il diritto di introdurre varie misure, ma non devono essere applicate su beni essenziali o prodotti che non sono prodotti in Russia e in altri Paesi, così come per le merci importate da persone fisiche per uso personale. Le corrispondenti decisioni possono essere inoltre prese dal presidente sulla base delle proposte del Consiglio di Sicurezza.

Le contro-sanzioni possono essere applicate contro gli Stati Uniti e gli altri Stati stranieri che intraprendono azioni ostili contro la Federazione Russa, le persone fisiche e giuridiche. Le misure di ritorsione possono essere prese anche contro le organizzazioni sotto la giurisdizione di Paesi ostili, direttamente o indirettamente controllate dagli Stati o dalle persone affiliate, siano funzionari e cittadini di quei Paesi coinvolti nelle sanzioni contro la Russia.

Contro questi Paesi e soggetti la legge consente la cessazione o la sospensione della cooperazione internazionale in conformità con la decisione del presidente, una limitazione all'importazione o all'esportazione di prodotti e materie prime, limiti alla partecipazione agli appalti pubblici, alla privatizzazione delle proprietà statali e comunali e all'organizzazione delle operazioni di privatizzazione per conto dello Stato russo. Le liste di prodotti e materie prime, le cui importazioni o esportazioni saranno vietate o limitate, così come i servizi e le attività sospese saranno determinate dal governo.

Allo stesso tempo la legge autorizza l'introduzione di altre misure in conformità con la decisione del presidente per poter reagire rapidamente alla situazione in evoluzione. Nel caso Stati stranieri compiano azioni ostili contro la Russia in ambiti regolati da accordi intergovernativi o dal diritto internazionale (espulsione di diplomatici, confisca di beni diplomatici), il presidente russo ha il diritto di decidere di introdurre misure analoghe e simmetriche.

Correlati:

Dal governo austriaco appello per revocare le sanzioni contro la Russia
Sanzioni contro la Russia: “Noi le provochiamo e uccidiamo la nostra economia”
"Gli americani capiscono che le contro-sanzioni russe faranno male"
La Duma continuerà il lavoro sulla legge per criminalizzare chi rispetta sanzioni USA-UE
Tags:
sanzioni antirusse, Occidente, Sanzioni, Unione Europea, Vladimir Putin, UE, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik