15:15 22 Giugno 2018
Aula del Consiglio della Federazione

Consiglio della Federazione risponde al piano di Kiev sull’annientamento della Russia

© Sputnik . Vitaliy Belousov
Politica
URL abbreviato
13210

Il membro del Consiglio della Federazione per gli affari esteri Sergey Tsekov ha commentato la dichiarazione del vice ministro ucraino per i territori temporaneamente occupati e gli sfollati interni dell'Ucraina, Grigory Tuki, sulla "distruzione della Russia" con l'aiuto delle sanzioni sull'analogia di come è stato fatto con l'URSS.

Il parlamentare ha osservato che la causa della caduta dell'URSS non sono state le sanzioni ma l'assenza di una società compatta. La Russia è unita davanti alle pressioni esterne ha aggiunto il parlamentare.

"Si le sanzioni sono un male, ma nonostante ciò in quattro anni abbiamo dimostrato al mondo che siamo perfettamente in grado di cavarcela, che ricostruiamo l'economia e andiamo avanti" ha detto il Senatore in un'intervista con RT.

Tsekov ha anche osservato  che le sanzioni creano problemi per tutti, anche per l'Ucraina.

"La parte Ucraina a causa delle sanzioni, che come un pappagallo, ha imposto subito dopo l'Europa e l'America, è quella che sta subendo i danni maggiori. Se si guarda alle perdite dell'economia ucraina negli ultimi anni sono diverse volte più alte di quelle della Russia" ha aggiunto il parlamentare.

In precedenza Tuka ha dichiarato che la Russia può essere annientata per mezzo di sanzioni e distruggendo la sua economia. In qualità di esempio ha portato quello dell'URSS.

Correlati:

Ucraina chiederà all'Occidente sanzioni più pesanti contro la Russia
Sanzioni inutili, nuovo governo impegnato a cancellarle (Paolo Grimoldi, Lega)
Ucraina svela il metodo per “annientare la Russia”
Tags:
sanzioni antirusse, Sanzioni contro la Russia, Sanzioni alla Russia, Consiglio della Federazione della Russia, Sergey Tsekov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik