09:50 25 Settembre 2018
Recep Tayyip Erdogan

La Turchia richiama gli ambasciatori in USA e Israele dopo violenze a Gaza

© AP Photo / Emrah Gurel
Politica
URL abbreviato
7170

La Turchia ha richiamato i suoi ambasciatori a Washington e Tel Aviv per consultazioni in seguito alle azioni d'Israele nella Striscia di Gaza, in cui sono stati uccisi oltre 50 palestinesi, ha dichiarato il presidente Erdogan.

"La Turchia reagirà duramente a questo ed abbiamo già ritirato i nostri ambasciatori da Washington e Tel Aviv per consultazioni", ha detto il capo di Stato turco durante la sua visita nel Regno Unito.

Inoltre Ankara ha convocato un vertice straordinario dell'Organizzazione di cooperazione islamica e propone di convocare una riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

"Annunceremo tre giorni di lutto nazionale", ha aggiunto Erdogan.

Il presidente turco ha definito Israele uno Stato terrorista ed ha caratterizzato le azioni dello Stato ebraico nei confronti dei palestinesi come un genocidio.

Correlati:

Casa Bianca: escalation a Gaza non influenza processo diplomatico tra Israele e Palestina
Trasferimento ambasciata USA a Gerusalemme, un regalo a Israele per i suoi 70 anni
Tags:
Politica Internazionale, Violenza, Recep Erdogan, Striscia di Gaza, Medio Oriente, Palestina, Israele, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik