04:24 26 Maggio 2018
Roma+ 17°C
Mosca+ 9°C
    Bandiere di Russia e Stati Uniti

    Per Bloomberg “la Russia attenuerà la sua risposta alle sanzioni americane”

    © REUTERS / Maxim Shemetov
    Politica
    URL abbreviato
    7121

    Il Parlamento russo indebolirà in qualche modo la risposta di Mosca alle sanzioni statunitensi, rimuovendo dal disegno di legge sulle misure di azione contro gli USA i vincoli alle importazione di determinati beni, tra cui le medicine, scrive Bloomberg.

    Come osserva l'agenzia, in questo modo la Russia cerca sia di evitare un nuovo peggioramento nei rapporti con Washington, così come attenua il danno ai suoi comuni cittadini.

    Questo mese il parlamento russo prevede di approvare il disegno di legge sulle misure di ritorsione per le sanzioni americane ed europee. Tuttavia Mosca ha attenuato il testo del documento, rimuovendo dalla legge le menzioni alle sanzioni in alcuni settori dell'economia e merci, inclusi i medicinali, scrive Bloomberg.

    Secondo il vicepresidente della Duma Alexander Zhukov, il disegno di legge sarà esaminato in prima lettura la prossima settimana. Successivamente, prima della seconda lettura, saranno introdotti emendamenti per escludere determinati beni.

    Questo disegno di legge, come osservato dal politico russo, mirerà a "limitare i danni ai cittadini russi e all'economia russa".

    Inoltre entro la fine di maggio i legislatori si apprestano a criminalizzare chi in territorio russo applica le sanzioni estere. All'interno del disegno di legge, anche le persone che forniscono consulenza ai governi stranieri sulle sanzioni antirusse saranno perseguibili penalmente.

    Il disegno di legge originale è stato pubblicato poco dopo che gli Stati Uniti hanno imposto una nuova ondata di sanzioni contro imprese ed imprenditori russi il 6 aprile. Il Parlamento russo ha chiesto di limitare le importazioni di prodotti agricoli, farmaceutici e tecnologici americani. Inoltre è stato proposto di ridurre il livello di cooperazione con gli Stati Uniti nei settori aerospaziale ed energetico.

    Tuttavia il Cremlino ha frenato l'introduzione di queste misure, sperando di evitare una nuova spirale di tensioni nei rapporti con gli Stati Uniti. Inoltre questo disegno di legge è stato criticato per il fatto che potrebbe danneggiare soprattutto i cittadini comuni, particolarmente colpiti dal divieto di importazione di alcuni farmaci.

    "Occorre scegliere il percorso di risposta che sarà più vantaggioso per l'economia russa e non danneggerà né il benessere né la salute dei cittadini", ha dichiarato il presidente della commissione di Politica Economica della Duma Sergey Zhigarev.

    I legislatori hanno inoltre accettato di rinunciare alle restrizioni sul numero di specialisti americani che possono lavorare in Russia.

    "In questa guerra di sanzioni non combattiamo con il popolo americano e con i popoli dell'Unione Europea", ha affermato Yaroslav Kuzminov, rettore della Scuola Superiore di Economia.

    Correlati:

    Analista valuta le prospettive delle sanzioni USA contro la Russia
    Cremlino: le nuove sanzioni USA contro la Russia sono scandalose
    Usa-Russia, Mosca: allargheremo "black list" in risposta a sanzioni
    Brasile ignorerà le sanzioni USA durante l'analisi dei progetti con la Russia
    Cina: le sanzioni USA non si ripercuoteranno sulla cooperazione con la Russia
    Tags:
    Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Geopolitica, Sanzioni, Economia, Bloomberg, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik