07:11 23 Maggio 2018
Roma+ 17°C
Mosca+ 14°C
    La bandiera ucraina

    L'Ucraina vuole nazionalizzare la proprietà delle aziende russe

    © Sputnik . Stringer
    Politica
    URL abbreviato
    8227

    Il partito del presidente Poroshenko ha presentato al parlamento un disegno di legge sulla nazionalizzazione delle proprietà delle società e delle banche russe in Ucraina.

    Come indicato in una nota esplicativa, una simile misura a livello legislativo risolverà la possibilità di applicare sanzioni settoriali alle entità giuridiche ucraine che svolgono attività economiche con "l'aggressore".

    Stando al documento, per "rispondere prontamente ed efficacemente alle potenziali minacce" è necessario che la Russia trasferisca la proprietà di una persona fisica o giuridica, che ha violato gli interessi dell'Ucraina e dei suoi cittadini, all'Ucraina.

    Le relazioni tra Russia è Ucraina si sono interrotte nel 2014 dopo il colpo di stato ucraino e il referendum sull'unificazione della Crimea alla Russia. Kiev definisce la Russia un paese aggressore, lo  e accusa di ingerenza negli affari interni e in particolare nel conflitto di Donbass.

    Mosca ha ripetutamente affermato di non essere coinvolta nel conflitto interno all'Ucraina, sottolineando che non ci sono militari russi nel sudest del paese. Il ministero degli Esteri ha dichiarato che la Russia è interessata al superamento della crisi politica ed economica in Ucraina.    

    Correlati:

    L'Ucraina potrà partecipare al Forum Economico Internazionale di Jalta (Crimea)
    USA pianificano di finanziare la fornitura di armi all’Ucraina
    Gli USA vietano all'Ucraina di utilizzare i sistemi anticarro Javelin nel Donbass
    Tags:
    società, banche, aziende, proprietà, Patrimonio, nazionalizzazione, disegno di legge, Russia, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik