04:28 19 Novembre 2018
Bashar Assad (foto d'archivio)

Assad risponde all'offesa personale di Trump

© Sputnik . Alexei Druzhinin
Politica
URL abbreviato
251311

Il presidente siriano Bashar Assad dubita che possa incontrare nel breve termine l'inquilino della Casa Bianca Donald Trump.

Ogni incontro dovrebbe portare un risultato, ma è impossibile sapere cosa si può ottenere da un politico così incoerente come Trump, ha aggiunto il capo di Stato siriano.

Un'altra ragione è che Damasco non ritiene che lo stesso Trump amministri gli Stati Uniti.

"Crediamo che i poteri forti controllino qualsiasi presidente degli Stati Uniti, come è sempre stato in America almeno negli ultimi quarant'anni, dai tempi di Nixon, forse prima, ma ora è più marcato, con Trump è più palese", ha spiegato Assad.

Rispondendo al presidente americano che lo ha chiamato "animale", il capo di Stato ha chiesto se questa retorica sia coerente con la cultura americana.

"Non penso che ci sia una società al mondo che usa questo tipo di linguaggio", ha detto.

Assad ha aggiunto che si relaziona a dichiarazioni simili come un politico e non lo influenzano personalmente.

"L'importante è come qualcosa influisca sul mio Paese, sulla guerra, sui terroristi e sul contesto in cui viviamo", ha concluso.

Correlati:

Siria, Assad respinge accuse su uso armi chimiche
Assad: "Trump non ha linea, in USA tutti politici mentono e si piegano ad establishment"
Assad: Trump non ha mantenuto le promesse fatte in campagna elettorale
Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Donald Trump, Bashar al-Assad, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik