19:53 19 Agosto 2018
Donald Trump e Kim Jong-un

Kim Jong-un libera gli americani detenuti in Corea su richiesta di Trump

© AP Photo / Evan Vucci, Wong Maye-E, File
Politica
URL abbreviato
305

Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha disposto la liberazione di tre americani detenute nelle carceri del suo Paese, riferisce l'agenzia sudcoreana Yonhap.

Secondo l'agenzia di stampa nordcoreana Kcna, Kim Jong-un "ha accettato la proposta ufficiale del presidente degli Stati Uniti per rimettere in libertà gli americani detenuti" ed ha disposto "l'amnistia per il loro ritorno in patria".

Tutti e tre gli americani amnistiati sono di origine coreana. Il pastore Kim Dong Chul era stato arrestato nel 2005, il professore Tony Kim nell'aprile dell'anno scorso, il suo assistente Kim Hak Son nel maggio 2017. Tutti erano stati condannati per "attività sovversive ostili". Il segretario di Stato americano Mike Pompeo, dopo la visita a Pyongyang, ha riportato con sé i suoi concittadini liberati.

Pompeo ha inoltre trasmesso a Kim Jong-un un "messaggio verbale" di Trump, i cui contenuti non sono stati divulgati dalla Kcna.

Si osserva che il leader nordcoreano ha apprezzato molto la dimostrazione di Trump "del grande interesse per risolvere i problemi attraverso il dialogo".

Il presidente degli Stati Uniti intende incontrare il leader nordcoreano a maggio o agli inizi di giugno. Si prevede che l'incontro si terrà dopo il 22 maggio, quando Trump riceverà a Washington il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in.

Correlati:

Segretario di Stato USA in Corea del Nord per definire dettagli incontro Trump-Kim
Kim Jong-un: Corea del Nord rifiuterà armi nucleari
La Corea del Nord per la prima volta ammetterà osservatori per le armi nucleari
La Corea del Nord passerà dai test nucleari alla costruzione di un’economia socialista
Corea del Nord annuncia nuovo corso: rinuncia a test missilistici e nucleari
Tags:
Dialogo, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Mike Pompeo, Kim Jong-un, Donald Trump, Corea del Nord, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik