03:58 26 Maggio 2018
Roma+ 17°C
Mosca+ 9°C
    Vladimir Putin e Benjamin Netanyahu (foto d'archivio)

    Da Israele fanno sapere i temi dell'incontro odierno tra Putin e Netanyahu

    © AP Photo / Jim Hollander, Pool
    Politica
    URL abbreviato
    10128

    Il destino dell'accordo nucleare con l'Iran e la situazione in Siria saranno i temi principali dei colloqui del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu con il presidente russo Vladimir Putin, ha riferito a Sputnik il ministro israeliano Ze'ev Elkin, che fa parte della delegazione israeliana in visita a Mosca.

    Netanyahu arriva a Mosca il giorno dopo che il presidente americano Donald Trump ha annunciato il ritiro di Washington dall'accordo nucleare con l'Iran e la ripresa delle sanzioni economiche contro Teheran.

    "Penso che si possa intuire quale sia il tema principale, così come il peggioramento della situazione in Siria: saranno i temi sicuramente discussi tra i due leader," — ha dichiarato l'interlocutore dell'agenzia, che ha sottolineato come tutti i leader delle forze politiche israeliane e ministri abbiano accolto con favore la decisione di Trump.

    Membro del partito "Likud" e russofono, Elkin ricopre l'incarico di ministro dell'Ambiente e degli Affari di Gerusalemme, fa parte del consiglio politico-militare ed è l'uomo di fiducia e interprete personale del primo ministro Benjamin Netanyahu nei suoi contatti con la leadership russa.

    "Come al solito in tutti questi anni, per 9 anni, accompagnano Netanyahu in tutti i suoi incontri con il presidente russo Questo incontro non farà eccezione", — ha detto.

    Sullo sfondo della visita ci sono anche le dichiarazioni delle autorità israeliane, che mettono in guardia dal rischio di un attacco militare dalla Siria, i cui segnali sono visti nelle "insolite attività" delle forze iraniane nei pressi del confine.

    A seguito di questo contesto i militari israeliani hanno fatto sapere di aver schierato la contraerea nelle Alture del Golan, hanno richiamato nell'esercito i riservisti ed hanno ordinato alle autorità locali di aprire i rifugi antiaerei nelle zone di confine.

    In Israele come al solito, non commentano le notizie dei media siriani relative ad un nuovo bombardamento israeliano alla periferia di Damasco.

    Correlati:

    Netanyahu in visita a Mosca il 9 maggio
    Netanyahu accusa l'Iran dello sviluppo segreto di armi nucleari
    Esperto spiega le ragioni dietro la dichiarazione di Netanyahu sull’Iran
    NYT: Trump riferisce a Macron dell'uscita dall'accordo iraniano
    Se Trump rompe l’accordo nucleare la Russia diventerà il principale alleato dell’Iran
    Per agenzia Sana 2 siriani vittime di un bombardamento israeliano vicino Damasco
    Tags:
    Geopolitica, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Visita a Mosca, accordo nucleare, Accordo con Iran, crisi in Siria, Ze'ev Elkin, Trump, Benjamin Netanyahu, Vladimir Putin, USA, Iran, Siria, Russia, Israele
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik