17:49 17 Novembre 2018
Kim Jong-un e Moon Jae-in

L'inizio di una nuova storia: i negoziati tra le due Coree e le reazioni nel mondo

© Foto : Korea Summit Press Pool
Politica
URL abbreviato
490

A Panmunjom, città di confine tra le due Coree, si svolgono i colloqui tra il presidente sudcoreano Moon Jae-in e il leader nordcoreano Kim Jong-un.

Per la prima volta nella storia un leader nordcoreano ha attraversato la linea di demarcazione militare ed ha messo piede nella zona sotto il controllo di Seul. Le parti hanno auspicato un dialogo costruttivo ed hanno dichiarato di essere disposti ad incontrarsi più spesso.

Secondo gli analisti, i colloqui possono diventare la base per la conclusione di un accordo di pace.

Durante l'incontro, Kim Jong-un ha detto che la sua delegazione sente che questo evento segna "l'inizio di una nuova storia sulla via della pace e della prosperità", segnala Sputnik. Moon Jae-in a sua volta ha espresso la speranza che le parti potranno condurre un "dialogo sincero".

Allo stesso tempo, la sorella del leader nordcoreano Kim Yo-jong crede che l'obiettivo finale dei colloqui tra le due Coree debba essere l'unificazione.

"Kim Yo-jong ha sostenuto che occorre accelerare l'unificazione della Corea", i media russi riportano le parole di un diplomatico sudcoreano.

I colloqui tra i leader delle due Coree sono stati apprezzati dalla Casa Bianca. Nell'amministrazione americana hanno fatto sapere di auspicare che il dialogo normalizzi la questione nordcoreana.

La ripresa del dialogo ispira ottimismo, ha affermato Konstantin Kosachev, presidente della commissione Esteri della camera alta del Parlamento russo. Allo stesso tempo ha invitato ad aspettare la fine dei colloqui.

Correlati:

Summit inter-coreano, Kim: Venuto a summit per porre fine a confronto Nord-Sud
Tags:
Dialogo, Politica Internazionale, Pace, Diplomazia Internazionale, Moon Jae-in, Kim Jong-un, Penisola coreana, Corea del Sud, Corea del Nord
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik