04:12 17 Dicembre 2018
Bandiera iraniana a Teheran

Iran stigmatizza l'attacco occidentale contro la Siria

CC BY 2.0 / Blondinrikard Fröberg / Iranian flag
Politica
URL abbreviato
3222

L'attacco missilistico degli Stati Uniti e dei suoi alleati contro la Siria è una palese violazione delle norme e delle leggi internazionali, ha commentato il ministero degli Esteri iraniano.

In precedenza il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si era rivolto con un appello alla nazione, in cui annunciava gli attacchi contro la Siria. Successivamente hanno confermato di prender parte all'operazione militare il primo ministro britannico Theresa May e l'Eliseo. Il ministero della Difesa russo ha riferito che il 14 aprile dalle 3.42 alle 5.10 (in Italia 2.42 e 4.10 rispettivamente — ndr) le forze armate statunitensi in collaborazione con l'aviazione britannica e francese hanno condotto un attacco missilistico contro le strutture militari e civili della Siria. Più di 100 missili da crociera e missili aria-terra sono stati lanciati, tuttavia una parte significativa è stata abbattuta dalla contraerea siriana mentre si avvicinavano all'obiettivo, ha comunicato il dicastero militare russo.

"Questa aggressione è una aperta violazione delle norme e delle leggi internazionali e ignora la sovranità nazionale e l'integrità territoriale della Siria", si legge in una nota del ministero degli Esteri iraniano.

Il dicastero diplomatico di Teheran rileva che gli Stati Uniti ed i loro alleati hanno attaccato senza attendere i risultati della missione OPCW per far luce sul presunto attacco chimico, "atteggiandosi da giudice del mondo" e sono responsabili per le conseguenze interregionali delle loro azioni militari e le conseguenze per il Medio Oriente.

Il ministero degli Esteri iraniano ha invitato le organizzazioni ed i Paesi internazionali a condannare il raid occidentale, sottolineando che questa azione mina le fondamenta della pace, porta ulteriore destabilizzazione nella regione e rafforza il terrorismo e l'estremismo.

Correlati:

Russia chiederà riunione d'urgenza del Consiglio di Sicurezza ONU dopo raid in Siria
Putin: ripercussioni su relazioni internazionali dall'escalation in Siria
Donald Tusk esprime solidarietà UE per i bombardamenti americani in Siria
Putin accusa gli USA di far soffrire i siriani e lasciar fare i terroristi
Assad si trova a Damasco dopo i raid occidentali in Siria
In Israele soddisfazione per i raid occidentali in Siria: “segnale a Damasco e Teheran”
Siria vuole la condanna della comunità internazionale per l'aggressione occidentale
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Occidente, Bombardamenti in Siria, crisi in Siria, Medio Oriente, Iran, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik