22:56 15 Luglio 2018
Donald Tusk

Donald Tusk esprime solidarietà UE per i bombardamenti americani in Siria

© Photo : RIA Novosti/Alexei Nikolskij
Politica
URL abbreviato
19330

Il presidente del Consiglio d'Europa Donald Tusk, commentando i bombardamenti dei Paesi occidentali contro la Siria, ha affermato che la UE sostiene gli alleati e sarà con loro "dalla parte della giustizia".

"I bombardamenti di Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna chiariscono che il regime siriano, insieme a Russia e Iran, non può dar seguito a questa tragedia umanitaria, almeno non senza danni, la UE sarà con i nostri alleati dalla parte della giustizia", ha twittato Tusk.

Gli Stati Uniti, la Francia e la Gran Bretagna hanno compiuto un attacco missilistico contro la Siria in risposta al presunto attacco chimico nella Ghouta orientale, smentito categoricamente dalle autorità siriane.

In precedenza il ministero degli Esteri ha dichiarato che lo scopo delle notizie sull'attacco chimico da parte delle truppe siriane è quello di proteggere i terroristi e giustificare eventuali attacchi contro Damasco dall'esterno.

Il 13 marzo lo Stato Maggiore russo aveva denunciato un possibile false flag degli islamisti con l'uso di armi chimiche nella Ghouta orientale.

Correlati:

Putin accusa gli USA di far soffrire i siriani e lasciar fare i terroristi
La contraerea siriana ha abbattuto 71 missili da crociera occidentali
Assad si trova a Damasco dopo i raid occidentali in Siria
Raid contro la Siria, Putin accusa gli Usa di aver violato il diritto internazionale
Contraerea russa in Siria non coinvolta nell'abbattimento dei missili occidentali
Il significato della crisi siriana
In Israele soddisfazione per i raid occidentali in Siria: “segnale a Damasco e Teheran”
Siria vuole la condanna della comunità internazionale per l'aggressione occidentale
Raid mirati contro la Siria di USA, Francia e Gb. FOTO, VIDEO
Ministero Difesa russo: abbattuta metà dei missili da contraerea esercito siriano
Tags:
Politica Internazionale, Occidente, Bombardamenti in Siria, crisi in Siria, Consiglio d'Europa, Unione Europea, Donald Tusk, Russia, Siria, UE, Gran Bretagna, Francia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik