01:17 17 Ottobre 2018
Soldati turchi ad Afrin

La Turchia mette in guardia la Francia da “avventure militari” in Siria

© AP Photo /
Politica
URL abbreviato
8321

Ankara chiede a Parigi di astenersi da passi affrettati in Siria, ha dichiarato il ministro della Difesa turco Nurettin Canikli.

In precedenza il presidente francese Emmanuel Macron aveva incontrato una delegazione delle "Forze Democratiche Siriane" curde (SDF) ed aveva promesso il sostegno di Parigi per stabilizzare la situazione in Siria nord-orientale. Come notato nel comunicato dell'Eliseo, Macron auspica di aprire un dialogo tra Turchia e l'SDF con l'assistenza della Francia e della comunità mondiale.

Come riportato dal giornale Parisien riferendosi al rappresentante della delegazione curdo-siriana, le autorità francesi hanno deciso di inviare truppe per aiutare le milizie curde nella città di Manbij. Tuttavia, come riportato successivamente dal ministero degli Esteri francese, Parigi non ha in programma di condurre una nuova operazione nel nord della Siria.

Secondo il ministro turco, se la Francia considera come obiettivo della sua presenza militare in Siria il sostegno aperto o indiretto alle organizzazioni terroristiche, allora è un grave errore.

"Speriamo che la Francia non si lanci in una simile avventura", ha detto Canikli intervenendo nella provincia di Giresun. Il suo intervento è stato riportato dall'agenzia Anadolu.

Secondo il capo del dicastero militare turco, per la quasi completa eliminazione della minaccia terroristica dell'ISIS in Siria, non ci sono giustificazioni legittime per il dispiegamento di contingenti militari stranieri sul suolo siriano.

"In altre parole, se la Francia cercherà di schierare un contingente nel nord della Siria, i suoi militari, sarà un passo illegale dal punto di vista del diritto internazionale e l'azione della Francia potrà venir considerata come un tentativo di occupazione del territorio siriano," — ha avvertito Canikli.

Correlati:

A Parigi manifestazione a sostegno dei curdi in Siria
Siria, forze turche hanno ucciso oltre 3mila curdi ad Afrin
Lavrov: è necessario avviare dialogo tra Damasco e i Curdi in Siria
Curdi siriani accusano la Turchia di aver usato napalm ed armi chimiche ad Afrin
Tags:
Difesa, Sicurezza, Politica Internazionale, Geopolitica, Curdi, crisi in Siria, FOrze democratiche siriane, Nurettin Canikli, Emmanuel Macron, Medio Oriente, Turchia, Francia, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik