20:19 15 Agosto 2018
Consiglio di Sicurezza dell'ONU (foto d'archivio)

“Occidente ha lanciato operazione per far fuori Russia da Consiglio Sicurezza ONU”

© AP Photo / KENA BETANCUR
Politica
URL abbreviato
Avvelenamento Skripal (121)
61693

L'Occidente ha avviato una grande campagna per far uscire la Russia dal Consiglio di Sicurezza dell'ONU in quanto pedina scomoda per i suoi piani, “da qui tutto il fango contro il nostro Paese”, ha dichiarato a Sputnik oggi il vicepresidente della commissione di Economia del Consiglio della Federazione Sergey Kalashnikov.

Il premier britannico Teresa May conta sull'adozione di misure internazionali contro la Russia nel quadro del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite in relazione al caso Skripal. La May ha inoltre annunciato il ridimensionamento delle relazioni diplomatiche con Mosca.

"L'Occidente ha iniziato un'operazione molto imponente per sbarazzarsi della Russia dal Consiglio di Sicurezza dell'ONU", ha detto Kalashnikov.

Ha ricordato che l'Urss era diventata membro di questa struttura dopo la Seconda Guerra Mondiale. "Ora la Russia è un giocatore molto scomodo per i Paesi occidentali, tutti gli attacchi al nostro Paese sono legati a questo", ha detto il politico.

E' convinto che i Paesi occidentali proveranno ad implementare questo scenario cercando di arrivare ad una riforma drastica di questo organo.

Commentando la dichiarazione della May sulla possibilità di confiscare gli asset dello Stato russo, se ci saranno dubbi sulle minacce alla sicurezza di Londra, Kalashnikov ha sottolineato che "legalmente la Gran Bretagna è nelle condizioni di compiere questa mossa, dato che i beni statali non godono dell'immunità diplomatica".

Il politico ritiene che la Russia debba ritirare i suoi fondi investiti nei titoli di stato britannici e "investire al suo interno".

Skripal e sua figlia sono stati trovati il 4 marzo non coscenti a Salisbury. Oltre a loro anche il poliziotto Nick Bailey è rimasto ferito. Il primo ministro britannico Teresa May ha detto che Skripal e sua figlia sono stati avvelenati da una sostanza paralizzante A-234, sviluppato in Russia. Secondo il capo del governo britannico, l'avvelenamento è avvenuto o per ordine di Mosca o a seguito della perdita di controllo di questa sostanza in Russia. Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha definito insensate le accuse sul coinvolgimento di Mosca nell'avvelenamento di Skripal.

Tema:
Avvelenamento Skripal (121)

Correlati:

Londra sospende i rapporti bilaterali con la Russia
Skripal, Cremlino: risponderemo a eventuali sanzioni Regno Unito
Skripal, Chizhov: linguaggio ultimatum non funziona con Russia
Nessun media britannico lavorerà in Russia se Londra farà chiudere RT
Tags:
Russofobia, Geopolitica, Politica Internazionale, Diplomazia Internazionale, Occidente, Consiglio di Sicurezza ONU, Sergey Kalashnikov, Sergei Skripal, Theresa May, Gran Bretagna, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik