12:08 18 Dicembre 2018
Edificio del Parlamento ucraino

“L'Ucraina non riceverà mai le scuse degli abitanti della Crimea e del Donbass”

© Sputnik .
Politica
URL abbreviato
5261

I politici ucraini non riusciranno ad imporre il senso di colpa alle persone che non hanno nulla per cui chiedere perdono, ha dichiarato il deputato della Duma eletto in Crimea Ruslan Balbek.

"Kiev gioca a fare il poliziotto buono e cattivo. Prima hanno organizzato l'embargo, poi hanno inviato dei sabotatori, ora dicono "pentitevi e sarete perdonati. Illusi," — ha detto Balbek a Sputnik.

In precedenza l'ex deputato del Parlamento ucraino Andriy Senchenko aveva preparato un disegno di legge "sul perdono", che contempla una procedura per i cittadini della Crimea e del Donbass per confessare e scusarsi per aver commesso "crimini" nei territori "occupati".

In alternativa a condanne penali, Senchenko propone di limitare ai "pentiti" i diritti di cittadini, in particolare vietare di lavorare nell'amministrazione pubblica e partecipare alle elezioni. Le domande di perdono dovrebbero essere valutate dalla magistratura ucraina.

In precedenza il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko aveva firmato la legge sul reintegro del Donbass. Nel documento la Russia è definita "aggressore" e i territori al di fuori del controllo di Kiev sono ritenuti "occupati". Il ministero degli Esteri russo ha considerato le accuse di occupazione dell'Ucraina "insinuazioni senza prove". Mosca ha ripetutamente affermato che non è una parte del conflitto interno ucraino e non è coinvolta negli eventi nel Donbass.

 

Correlati:

Putin esclude la possibilità di restituire la Crimea all'Ucraina
Deputato ucraino minaccia di espellere i russi dalla Crimea
“Conquistare territori russi”, la risposta da Mosca a leader nazionalista ucraino
Tags:
Russofobia, Politica Internazionale, Ruslan Balbek, Russia, Ucraina, Donbass, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik