09:50 23 Luglio 2018
Costruzionee del gasdotto Nord Stream 2

Bild accusa il governo tedesco di egoismo e difende la politica estera USA

© Sputnik . Igor Zarembo
Politica
URL abbreviato
2110

L'ex ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel chiamava la politica di Donald Trump "egoismo nazionale", tuttavia non Washington ma la Germania spesso antepone i propri interessi al di sopra degli altri, scrive il giornalista della Bild Julian Röpcke.

All'inizio del 2017 Trump aveva chiamato la NATO "obsoleta", suscitando timori in Europa.

"Ma in realtà gli Stati Uniti non rinunciano all'alleanza, ma al contrario mandano migliaia di soldati in Europa, tengono conto dei timori dei Paesi dell'Europa orientale dinanzi la Russia e rafforzano la loro presenza. Dalla Polonia alla Georgia, gli Stati Uniti intensificano la deterrenza contro la Russia per impedire la ripetizione dello scenario del 2014 in Ucraina", afferma il giornalista.

Nel 2014 il governo tedesco si è impegnato ad aumentare il budget militare del 2%. Tuttavia la coalizione di governo ha accettato di aumentare la spesa militare di soli 2 miliardi di euro, ovvero 250 milioni di euro annuali, vale a dire un aumento dello 0,7%.

"Quindi non è Trump a non rispettare i propri obblighi, ma la Germania", sottolinea Röpcke. Spesso in Germania si rimprovera l'amministrazione Trump di "non mostrare interesse per l'Europa". Di fatto Washington sta seguendo da vicino ciò che sta accadendo in Europa e interviene più attivamente che in passato.

Ad esempio gli Stati Uniti vogliono impedire la costruzione del gasdotto Nord Stream-2.

"Molti Paesi dell'UE stanno pregando di prendere provvedimenti contro il gasdotto, che considerano un progetto del Cremlino. E il governo di Trump ascolta le loro richieste", scrive l'autore dell'articolo. A sua volta la Germania non fa nulla contro Nord Stream-2 "per interessi puramente egoistici e per la riluttanza di entrare in conflitto con la Russia".

La deputata del Bundestag Claudia Muller (Verdi) ha definito Nord Stream —2 un esempio della "politica estera anti-europea del governo tedesco".

Inoltre non corrispondono alla realtà le dichiarazioni delle autorità tedesche secondo cui gli Stati Uniti si ritirano dalla Siria lasciando un "vuoto". In realtà gli Stati Uniti non si ritirano dalla Siria, ma hanno aumentato la propria presenza da 500 a 2mila soldati. Gli alleati degli Stati Uniti controllano attualmente il 30% del territorio della Siria e combattono contro l'ISIS. A sua volta la Germania non ha inviato "nessun soldato" in Siria.

Tutto ciò suggerisce che Donald Trump non persegue gli interessi egoistici degli Stati Uniti, e la Germania pone i suoi interessi al di sopra degli interessi dei "partner", conclude il giornalista della Bild.

Correlati:

Media: con il Nord Stream 2 l'Europa diventerà più forte
Nord Stream 2, per premier polacco è un progetto estremamente pericoloso
I partner europei di Gazprom confermano la costruzione del Nord Stream 2
Intesa Sanpaolo pronta a partecipare al progetto energetico russo-tedesco Nord Stream-2
Lo Spiegel spaventa i tedeschi affermando che il Nord Stream 2 colpirà i portafogli
Merkel: il Nord Stream-2 non minaccia la sicurezza energetica dell'UE
Tags:
Economia, Gas russo, Energia, Russofobia, Geopolitica, Politica Internazionale, Occidente, Nord Stream 2, Unione Europea, Bild, Donald Trump, UE, Europa, Germania, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik