06:32 19 Agosto 2018
Bandiera russa a Sebastopoli, Crimea

Deputato ucraino minaccia di espellere i russi dalla Crimea

© Sputnik . Evgeny Biyatov
Politica
URL abbreviato
9024

Refat Chubarov, deputato della Verchovna Rada e capo del movimento Mejlis dei tatari di Crimea, ha dichiarato che tutti i russi che vivono nella penisola saranno costretti a lasciare la penisola.

"Tutti i russi dovrebbero sapere se hanno intenzione o, Dio non voglia se lo hanno già fatto, si sono trasferiti in Crimea, <…> saranno obbligati ad andarsene", ha detto il deputato sulla tv ucraina.

Secondo il presidente del movimento, è l'unica opzione per lo sviluppo degli eventi nella penisola.

In precedenza il vicepresidente della commissione per le nazionalità della Duma, il deputato eletto in Crimea Ruslan Balbek, aveva affermato che i sostenitori del Mejlis continuano a condurre attività sovversive sulla penisola e le loro azioni sono coordinate direttamente da Kiev.

A molti membri dell'organizzazione vietata in Russia sono state trovate armi e volantini con appelli per destabilizzare la situazione in Crimea durante le perquisizioni, ha rilevato il parlamentare.

Le autorità della penisola credono anche che i leader del Mejlis (Mustafa Dzhemilev, Refat Chubarov e l'imprenditore Lenur Islyamov) siano gli artefici dell'embargo energetico e alimentare della Crimea da parte di Kiev. Tutti e tre hanno lasciato la penisola dopo la riunificazione con la Russia.

Correlati:

I tatari di Crimea ringraziano Putin
Russia, ok di Putin per facilitare il ritorno in Crimea dei tatari deportati durante Urss
I tatari di Crimea non vogliono trasferirsi in Ucraina
Estremisti tatari ucraini bloccano il confine tra Crimea e Ucraina
Leader dei Tatari di Crimea pronto ad andare all'ONU per smentire propaganda di Kiev
Tags:
Società, Tatari di Crimea, Russofobia, Refat Chubarov, Ucraina, Russia, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik