11:31 15 Agosto 2018
Il ministro degli Esteri della Germania Sigmar Gabriel

Berlino lega ritiro sanzioni antirusse UE con missione di pace nel Donbass

© Sputnik . Vitaliy Belousov
Politica
URL abbreviato
1554

L'Unione Europea può iniziare una graduale cancellazione delle sanzioni contro la Russia dopo che le forze di pace delle Nazioni Unite entreranno nel Donbass, ha dichiarato il ministro degli esteri tedesco Sigmar Gabriel in una colazione organizzata dagli imprenditori tedeschi con il capo della diplomazia russa Sergey Lavrov.

"Ritengo che l'idea del presidente russo di inviare "i caschi blu" sia corretta: se questa soluzione sarà implementata, sarà possibile iniziare una graduale cancellazione delle sanzioni", ha affermato Gabriel.

In caso di armistizio nella zona di conflitto e del ritiro delle armi pesanti, la Germania potrebbe proporre investimenti nel Donbass, ha aggiunto il ministro degli Esteri tedesco.

Gabriel ha inoltre sottolineato l'importanza della cooperazione con la Russia.

"Nonostante la differenze e le diverse interpretazioni, la Russia rimane un grande vicino dell'Europa", ha detto, osservando che "solo con la Russia si può garantire la pace e la stabilità nel continente".

Per quanto riguarda le sanzioni americane, secondo il ministro tedesco, la UE le considera "più che altro ambigue", dal momento che sono di carattere extraterritoriale.

Correlati:

Russia, Mnuchin: Presto nuove sanzioni dagli Stati Uniti
Senato USA esorta Trump a imporre nuove sanzioni antirusse
Lavrov definisce sanzioni USA contro industria della difesa russa concorrenza sleale
Cancelliere Austria sostiene idea ritiro graduale sanzioni antirusse
In Europa la domanda di gas russo è da record nonostante le sanzioni
Bloomberg: Putin può contare solo sull'Italia per annullare le sanzioni
Movimento 5 stelle: basta sanzioni, Russia partner strategico
Germania: le perdite stimate per le sanzioni anti-russe ammontano a €100 miliardi
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Diplomazia Internazionale, Sicurezza, sanzioni antirusse, investimenti, Unione Europea, Sigmar Gabriel, Sergej Lavrov, Germania, UE, Donbass, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik