18:48 16 Luglio 2018
Terroristi islamici in Afghanistan

Combattenti dell'ISIS in Afghanistan provengono in parte da Asia centrale e Russia

© AP Photo / Allauddin Khan
Politica
URL abbreviato
303

Una parte significativa dei combattenti del sedicente “Stato Islamico” che operano in Afghanistan provengono dai territori ex sovietici dell'Asia centrale e si contano anche persone originarie della Russia, ha riferito il direttore del dipartimento sull'Asia del ministero degli Esteri russo Zamir Kabulov.

"E' interessante notare che la maggior parte dei combattenti è originaria dell'Asia centrale, inoltre ci sono persone provenienti da diverse regioni della Federazione Russa", — ha detto al canale televisivo "Rossiya 24".

Secondo Kabulov, "l'obiettivo principale dei terroristi dell'ISIS in Asia centrale è destabilizzare la regione, provocare il caos e il panico, generare flussi di profughi e migranti e in queste circostanze cercare di rovesciare le legittime autorità di questi Paesi."

Correlati:

Russia: minaccia agli interessi nazionali la presenza dell'ISIS in Afghanistan
Tags:
Terrorismo, Il Ministero degli Esteri della Russia, Daesh, Zamir Kabulov, Asia centrale, Russia, Afghanistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik