11:43 19 Aprile 2018
Roma+ 17°C
Mosca+ 7°C
    Sede dell'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE)

    Cosa rischia la Russia se non paga le quote del PACE?

    © Foto: PACE official website
    Politica
    URL abbreviato
    7116

    Dal 2016 la Russia non manda la documentazione necessaria per l'accreditamento della sua delegazione all'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa, dal momento che tra il 2014 e 2015 ai rappresentanti russi sono stati negati il diritto di voto ed altri diritti nelle sessioni dell'organo internazionale per la posizione di Mosca sulla Crimea.

    Alla fine dello scorso giugno la parte russa aveva dichiarato di voler sospendere parte dei contributi per il bilancio del Consiglio d'Europa per il 2017, fino a quando i poteri e diritti della delegazione russa al PACE non sarebbero stati completamente ripristinati. Nonostante la sospensione temporanea di parte del contributo, la Russia ha continuato a lavorare sulla ratifica delle convenzioni del Consiglio d'Europa.

    Il mancato versamento del contributo annuale al bilancio del PACE a tempo debito rischia di far iniziare alla commissione dei ministri la procedura di analisi di questo problema che potrebbe portare all'esclusione del Paese dall'organizzazione internazionale, ha dichiarato il direttore della rivista analitico-politica "Bollettino della Corte europea dei diritti dell'uomo" Yury Berestnev.

    Correlati:

    La PACE ha un nuovo presidente italiano, ma senza la Russia
    Tags:
    Finanze, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Unione Europea, PACE, UE, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik