15:31 26 Aprile 2018
Roma+ 24°C
Mosca+ 11°C
    Donald Trump e Recep Tayyip Erdogan

    "Possibile riavvicinamento fra Turchia e USA a danno della Russia"

    © REUTERS / Kevin Lamarque
    Politica
    URL abbreviato
    7013

    La revoca delle restrizioni sui visti da parte di Washington e Ankara, imposte per la detenzione da parte delle autorità turche di un funzionare dell'ambasciata americana, potrebbe portare a un riavvicinamento tra Stati Uniti e Turchia a scapito della Russia. Lo riferisce il Deutsche Wirtschafts Nachrichten.

    Come ricorda la pubblicazione, il dipendente dell'ambasciata statunitense era stato arrestato nell'ottobre dello scorso anno con l'accusa di mantenere rapporti con il predicatore statunitense Fethullah Gulen, che per Ankara è l'artefice del tentativo di colpo di stato l'anno scorso. A sua volta, il governo degli Stati Uniti ha definito la detenzione infondata e sospeso l'emissione di visti statunitensi ai cittadini turchi. La Turchia ha prontamente risposto con misure analoghe.

    "La rimozione reciproca delle restrizioni sui visti può portare a migliori relazioni tra la Turchia e gli Stati Uniti. Questo riavvicinamento può avvenire a spese della Russia e aggravare la situazione in Siria", riassume la pubblicazione.

    Correlati:

    Mosca commenta la presenza militare di USA e Turchia in Siria
    Turchia, Cavusoglu: sostenitori di Gulen infiltrati nel Congresso USA
    USA: proposte sanzioni contro Turchia per acquisto S-400
    Tags:
    visti, Misure restrittive, Cooperazione, Turchia, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik